Attualità
la decisione

Caldo anomalo e inquinamento: a Trezzano slitta l'accensione degli impianti di riscaldamento

La decisione di posticipare alla fine del mese l’avvio degli impianti di riscaldamento è stata condivisa insieme agli altri sindaci della Città metropolitana.

Caldo anomalo e inquinamento: a Trezzano slitta l'accensione degli impianti di riscaldamento
Attualità Trezzano, 21 Ottobre 2022 ore 13:01

Viste le alte temperature di questi giorni il sindaco Bottero ha firmato un’Ordinanza per rimandare di un ulteriore settimana l’avvio delle caldaie.

Impianti di riscaldamento, accensioni il 29 ottobre

TREZZANO SUL NAVIGLIO - A Trezzano sul Naviglio l’accensione degli impianti di riscaldamento sarà consentita a partire da sabato 29 ottobre, non prima.

Una decisione condivisa con altri sindaci della Città metropolitana

Lo stabilisce l’Ordinanza n. 12/2022 firmata oggi dal sindaco Fabio Bottero: “In questi giorni – spiega il primo cittadino – le temperature sono bel al di sopra della media stagionale, si registra un aumento dei valori del pm10 e abbiamo la necessità di ridurre i consumi: per questo, insieme agli altri sindaci della Città metropolitana, abbiamo condiviso la decisione di posticipare alla fine del mese l’avvio degli impianti di riscaldamento. Fa caldo e non abbiamo bisogno di accendere le caldaie, importanti fonti di emissione di inquinanti atmosferici: senza sacrifici, potremo così contribuire alla tutela ambientale e anche al contenimento dei consumi”.

L'Ordinanza firmata dal sindaco

L’Ordinanza vale per gli edifici pubblici e privati con alcune eccezioni. Il provvedimento infatti non si applica a case di cura e assimilabili, a scuole dell’infanzia e asili nido, a piscine/saune e assimilabili e agli edifici adibiti ad attività industriali e artigianali con esigenze tecnologiche o di produzione che richiedano l’accensione degli impianti

Seguici sui nostri canali