Attualità

Volontari all'opera: il Bosco di Lorenzo a Corsico con cento nuovi alberi

Sinergia di un gruppo di associazioni attive sul territorio, coordinato dagli esperti che fanno parte del Circolo il Fontanile e del Circolo Abete Rosso di Cesano.

Volontari all'opera: il Bosco di Lorenzo a Corsico con cento nuovi alberi
Attualità 26 Novembre 2018 ore 14:38

Volontari all'opera: il Bosco di Lorenzo a Corsico con cento nuovi alberi.

Volontari all'opera: il Bosco di Lorenzo a Corsico con cento nuovi alberi

CORSICO – La Festa dell’Albero si è chiusa a Corsico con un nuovo boschetto (di Lorenzo, in ricordo di un attivista di Legambiente, Lorenzo Corioni) con cento alberi, piantati nel parco Area Ex Pozzi grazie alla sinergia di un gruppo di associazioni attive sul territorio, coordinato dagli esperti che fanno parte del Circolo il Fontanile e del Circolo Abete Rosso di Cesano, entrambi di Legambiente, promotore dell’iniziativa.

Qualche polemica prima della manifestazione

La donazione dei cento alberi da parte del Movimento 5 Stelle di Corsico aveva sollevato qualche polemica e perplessità sull’opportunità di inserire un partito nell’ambito dell’iniziativa green, ma tra un botta e risposta il bosco è nato. Presenti sul posto, a sporcarsi le mani, anche i volontari di Itaca, di Villa Amantea e le ragazze di VentunesimoDonna che hanno deciso di celebrare la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne piantando nuovi alberi (con il prezioso aiuto della Protezione civile di Corsico).

2 foto Sfoglia la gallery

Non solo lavoro...

Tra una piantumazione e l’altra, le ragazze e i volontari hanno letto dei versi simbolici. “Io imparo a essere pianta e le mie radici sono impronte che ho lasciato, che furono lasciate in me, e percorrono i nostri mondi”, scrive un’autrice romena, Livia Claudia Bazu. Non solo ambiente e cultura, ma anche buon cibo. A quello ci ha pensato BuonMercato che ha portato i graditissimi prodotti a chilometro zero, per una pausa golosa in mezzo alle fatiche.

Accoglienza e solidarietà

Una giornata intensa, racconta chi ha partecipato, ma ricca, con un messaggio importante di accoglienza e solidarietà (che è stato anche il tema della Festa dell’Albero) per “mettere radici forti e profonde nel nostro Paese e fermare le ondate di razzismo e intolleranza che stanno attraversando in modo preoccupante i nostri territori”. “Grazie alla partecipazione di tutti i volontari, dei cittadini, delle associazioni e della protezione civile. Grazie a chi ha letto i racconti, a chi ha prestato le forbici, a chi ha trasportato gli alberi o preparato il caffè – commentano dal Circolo Il Fontanile –. Piantare cento alberi non è banale ed è stato possibile solo grazie all’aiuto di tutti”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!