Giornale dei Navigli > Attualità > Bonus per centri estivi, se i fondi non bastano ci pensa il Comune
Attualità Cesano Boscone -

Bonus per centri estivi, se i fondi non bastano ci pensa il Comune

Dal Comune di Cesano un aiuto per le famiglie che vogliono iscrivere i figli ai centri estivi.

Bonus centri estivi

Bonus per centri estivi, se i fondi non bastano ci pensa il Comune.

Bonus per centri estivi, se i fondi non bastano ci pensa il Comune

CESANO BOSCONE – Un aiuto per le famiglie che vogliono iscrivere i figli ai centri estivi.

Uno sportello dove richiedere il bonus baby sitting o il bonus

Si tratta di un duplice sostegno: uno sportello dedicato per i genitori che devono fare domanda per il bonus baby sitting ma non hanno idea di come richiederlo, e, in più, la possibilità per chi ha i requisiti ma non riesce a ottenere il bonus di utilizzare un contributo dato direttamente dal Comune. In pratica, se i fondi governativi per le famiglie che lavorano non dovesse bastare per soddisfare tutte le domande, il Comune provvederà con fondi interni. Criterio indispensabile: la domanda deve esser presentata e accolta dall’Inps.

Il numero da chiamare

“Chi necessita di un qualsiasi supporto – spiegano dal Comune – può chiamare il numero 02.48694637 e, dal 16 giugno, fissare un appuntamento presso gli uffici comunali. Qui un incaricato potrà visionare la documentazione, verificare la sussistenza dei requisiti per avere diritto al sussidio e inoltrare la richiesta di erogazione del beneficio che, se accolta, permetterà al genitore di ottenere direttamente dall’Istituto di previdenza sociale il rimborso da 600 sino a 2mila euro a seconda della categoria lavorativa di appartenenza e del fatto di aver già usufruito o meno di altre sovvenzioni economiche”.

Il commento dell’assessore alle Politiche per l’istruzione

“Abbiamo ricevuto, in questi primi giorni di apertura delle iscrizioni ai centri estivi – commenta l’assessore alle Politiche per l’istruzione Ilaria Ravasi – una serie di richieste di chiarimenti da parte dei genitori sulla modalità di funzionamento del bonus baby sitting. Sono appena state pubblicate online, sul sito dell’Inps, le procedure e le modalità di accesso per ottenerlo, ma abbiamo deciso di mettere subito in campo ulteriori strumenti a supporto delle famiglie per aiutarle nella compilazione della domanda”.

In caso di esaurimento del fondo governativo l’integrazione con risorse comunali

Non è tutto: per i nuclei che non dovessero ricevere il bonus per carenza dei fondi stanziati a livello governativo, l’Ente si fa garante offrendo alla famiglia la restituzione della quota di iscrizione per la somma equivalente al bonus, che sarà dunque a carico esclusivo del Comune. “Oltre al servizio di supporto, abbiamo anche deciso di integrare con risorse comunali un eventuale esaurimento del fondo governativo – ancora Ravasi –. In un anno così complicato per l’organizzazione familiare, pensiamo che sia importante un aiuto da parte dell’Amministrazione, che permetta alle famiglie cesanesi di usufruire di quel particolare sostegno rappresentato dai centri estivi”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente