Menu
Cerca

Il bollettino di oggi. Sala: "Allo studio soluzioni per genitori lavoratori e cerimonie religiose"

Sala: "Bisogna ragionare in modo strategico: non dobbiamo morire di covid ma neanche di fame".

Il bollettino di oggi. Sala: "Allo studio soluzioni per genitori lavoratori e cerimonie religiose"
Attualità 27 Aprile 2020 ore 19:20

Il bollettino di oggi. Sala: "Allo studio soluzioni per genitori lavoratori e cerimonie religiose".

Il bollettino di oggi. Sala: "Allo studio soluzioni per genitori lavoratori e cerimonie religiose"

MILANO – I dati di oggi per il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala sono incoraggianti: 590 positivi in più e 956 persone in meno ricoverate negli ospedali, oltre ad altre 26 dimesse dalla terapia intensiva.

CLICCA QUI PER IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DEL 27 APRILE

Sala: "Per la prima volta i ricoverati scendono sotto gli 8mila

“Il 3 aprile avevamo 1.400 persone circa ricoverate in terapia intensiva – ha detto Sala –. Le misure di lockdown hanno funzionato, stiamo reagendo in modo forte. Per la prima volta i ricoverati scendono sotto gli 8mila”. Da sottolineare che i dati incoraggianti di oggi sono relativi a un drastico calo dei tamponi arrivati: circa 5mila, più o meno la metà del giorno prima. Il vice presidente ha inoltre ribadito nuovamente l’importanza di scaricare l’app AllertaLom e di compilare il questionario: fino a ora sono 1 milione 200mila i cittadini che hanno scaricato l’appicazione della Protezione civile e 3 milioni sono i questionari compilati. “Vi chiediamo lo sforzo di compilarlo tutti i giorni – ha precisato Sala – anche se non cambiano i sintomi. Questo per avere una fotografia attuale e un quadro di evoluzione della malattia”.

"Non dobbiamo morire di covid ma neanche di fame"

Oggi si è concluso anche il Tavolo degli Stati Generali per il Patto per lo Sviluppo, in cui si è discusso sulla Nuova Normalità. “Passiamo da una fase dove il virus ci ha aggredito a una fase di reazione, una controffensiva al virus – ancora Sala –. Bisogna ragionare in modo strategico: non dobbiamo morire di covid ma neanche di fame, dobbiamo fare in modo di aiutare le persone che fanno fatica in questo periodo. Far riprendere la Lombardia vuol dire far riprendere l’Italia: sul bilancio nazionale la Lombardia contribuisce in grande parte. Il circolo deve ripartire, ma in sicurezza. In discussione c’è la parte politica, amministrativa, commerciale, produttiva, sanitaria, universitaria. Siamo propositivi: il lavoro che facciamo continuiamo a inviarlo al Governo affinché possa essere utile per tutti”.

Sull’uso della mascherina

“Il Dpcm non è chiaro – precisa il vice presidente –, noi abbiamo preso esempio da altre realtà: l’obbligo di coprirsi con la mascherina è importante, un distanziamento solidale che serve a proteggersi e a proteggere gli altri. L’uso è già obbligatorio in trasporti pubblici e supermercati ma anche quando avremo più movimento rimane la necessità di coprirsi”.

Soluzioni per rientro al lavoro e cerimonie

Sala ha inoltre spiegato che “si sta lavorando sul rientro al lavoro dei genitori. Le misure non sono sufficienti per rispondere al problema dei genitori che lavorano. Dobbiamo studiare un sistema per accudire i bambini, dobbiamo per forza dare una risposta e trovare soluzioni”. In ultimo, le cerimonie religiose: il presidente Attilio Fontana si sta confrontando con l’Arcidiocesi per capire in che modo consentire le funzioni religiose in sicurezza. “Tuteliamo il diritto alla libertà di culto – in conclusione Sala –. Ci siamo posti domanda: in sicurezza, si può autorizzare lo svolgimento di alcune cerimonie religiose? Se rispettano i protocolli, perché no? La fede è importante e rappresenta anche qualcosa in più di una scritta sulla Costituzione”.

I dati di oggi

Sono 73.479 i contagiati, con un aumento di 590 persone in un giorno. I ricoveri in ospedale sono 7.525, 956 persone in meno rispetto a ieri. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 680 persone, 26 persone in meno rispetto a ieri. I tamponi effettuati fino a oggi sono 342.850, 5.053 in più. In fase di verifica ci sono 1.562 test. I dimessi sono 48.471 (+1.409) di cui 21.235 con un passaggio in ospedale. Salgono ancora i decessi: 13.449, 124 in più in un giorno.

Le province

Bergamo 11.150 (+37)

Brescia 12.599 (+35)

Como 3.076 (+51)

Cremona 5.971 (+5)

Lecco 2.230 (+53)

Lodi 2.936 (+10)

Monza Brianza 4.516 (+39)

Milano 18.559 (+188) Milano città 7.867 (+79)

Mantova 3.123 (+18)

Pavia 4.129 (+85)

Sondrio 1.132 (+0)

Varese 2.496 (+29)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home