Giornale dei Navigli > Attualità > Bollettino Regione Lombardia di oggi 27 maggio: 384 positivi, 58 decessi
Attualità, Politica Naviglio grande -

Bollettino Regione Lombardia di oggi 27 maggio: 384 positivi, 58 decessi

Sala: "Pronti 2 milioni di euro per la ricerca".

fase 2 dati positivi decessi

Bollettino Regione Lombardia di oggi 27 maggio: 384 positivi, 58 decessi.

Bollettino Regione Lombardia di oggi 27 maggio: 384 positivi, 58 decessi

MILANO – “Ci tengo a esprimere massima fiducia e solidarietà per le minacce ricevute al governatore Fontana. È forte e tranquillo, lo incitiamo a portare avanti la bandiera della battaglia e siamo al suo fianco”. Il vicepresidente Fabrizio Sala ci tiene a manifestare vicinanza al presidente della Regione per le minacce ricevute e per la conseguente scorta assegnata per la sua sicurezza. Ma si parla soprattutto di ricerca nel quotidiano appuntamento di aggiornamento sulla situazione contagi.

CLICCA QUI PER IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DEL 27 MAGGIO

Due milioni di euro per la ricerca

È il vicepresidente Sala a raccontare l’accordo di oggi tra Regione Lombardia e quattro istituti ospedalieri con il finanziamento di due milioni di euro. “In questo accordo abbiamo coinvolto Besta, Policlinico, Istituto Nazionale dei Tumori e Policlinico San Matteo di Pavia. Consentirà di sviluppare molto il tema della ricerca”. Il presidente Attilio Fontana, in un video a margine della sigla del documento, ha commentato che l’investimento è fondamentale per “il mondo della ricerca. Un sistema che si deve sostenere. Oggi riannodiamo un filo che si era interrotto dal 20 febbraio. Oggi si ricomincia a parlare di futuro, di direzioni a cui guardare e investire”.

La ricerca è ciò che vince il coronavirus

Noi abbiamo i dispositivi, il distanziamento, le misure, i protocolli per chi riapre. Ma la vera vittoria è il vaccino e la cura. Pensare di investire, non solo contro il covid, ma anche contro altre patologie, è doveroso per garantire prospettive. L’accordo per la ricerca è stato costruito nel tempo. Questi quattro istituti cominceranno a operare  con quello che chiamiamo trasferimento tecnologico. Una collaborazione per progetti di ricerca e sviluppo, con ricadute nel sistema economico lombardo. La sanità e le attività economiche lavorano così insieme, con il coinvolgimento di nuove aziende, start up. Un gioco di squadra”. E aggiunge: “Siamo una terra ricchissima di innovazione, ma la situazione richiede di alzare ancora il livello. Un mattone per costruire speranza”.

Parlano gli esperti dei quattro istituti

Marco Giachetti, presidente Irccs Ca’Granda Ospedale Maggiore Policlinico sottolinea l’idea “vincente di unire le forze, abbiamo così un fuoco importante per valorizzare il lavoro dei ricercatori”. Andrea Gambini, presidente Irccs Istituto Neurologico Carlo Besta: “Un accordo importantissimo che valorizza i progetti. Noi abbiamo inventato un nuovo sistema di telemedicina in sinergia con Microsoft: esempio di strategia con respiro internazionale”. “Una portata storica di questo accordo – Alessandro Venturi, presidente Irccs Policlinico San Matteo di Pavia –. Quattro ospedali con quattro università al fianco. Senza questa collaborazione è impossibile immaginare una ripresa”. Marco Luigi Votta, presidente Irccs Istituto Nazionale dei Tumori: “Per anni abbiamo lavorato in progetto e brevetti. Questo accordo significa grande sensibilità da parte della Regione per dare un futuro a questi progetti. Due milioni importanti, a cui aggiungiamo noi quattro istituti altri due milioni di euro”.

Sala conclude mettendo in luce il grande lavoro delle università e degli istituti di ricerca, ribadendo il senso di “speranza. Ci auguriamo che almeno uno degli insegnamenti di questa pandemia sia la valorizzazione dei ricercatori”.

I dati di oggi

Sono 87.801 i contagiati, con un aumento di 216 persone in un giorno, ai quali vanno aggiunti 168 tamponi effettuati a seguito di test sierologici fatti su iniziativa dei singoli cittadini processati dall’Ats di Bergamo negli ultimi sette giorni. Le persone attualmente positive sono 24.037 (-440). I ricoveri in ospedale sono 3.626, 4 persone in più rispetto a ieri. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 175 persone, 8 pazienti in meno rispetto al giorno prima. I tamponi effettuati fino a oggi sono ‪697.561, 12.503 in più. I guariti e dimessi sono 47.810 (+766). In fase di verifica ci sono 1.892 test. Salgono ancora i decessi: 15.954, 58 in più in un giorno.

Nota dell’assessore Giulio Gallera

“L’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo precisa che tra i 198 positivi della giornata odierna sono compresi anche 168 tamponi processati da un laboratorio privato, che sono stati effettuati a seguito di test sierologici fatti su iniziativa dei singoli cittadini che sono stati processati negli ultimi sette giorni. Fra l’altro, L’Ats di Bergamo segnala che 118 dei 168 (circa il 70%) tamponi risultano debolmente positivi. Presentano tracce di Rna virale e vengono considerati positivi in via precauzionale. pertanto sui 118 debolmente positivi verrà effettuato un secondo tampone tra una settimana da parte di Ats”.

Le province

Bergamo 13.175 (+30) – ai quali vanno aggiunti 168 tamponi effettuati a seguito di test sierologici fatti su iniziativa dei singoli cittadini processati da Ats Bergamo negli ultimi sette giorni

Brescia 14.522 (+33)

Como 3.792 (+7)

Cremona 6.416 (+16)

Lecco 2.724 (=)

Lodi 3.434 (+22)

Mantova 3.328 (+1)

Milano 22.764 (+68) – Milano città 9.679 (+41)

Monza Brianza 5.466 (+6)

Pavia 5.252 (+23)

Sondrio 1.431 (+2)

Varese 3.537 (+17)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente