Giornale dei Navigli > Attualità > Bollettino Regione Lombardia di oggi 16 giugno: +143 contagiati. L’assessore Piani parla dei centri estivi
Attualità, Politica Naviglio grande -

Bollettino Regione Lombardia di oggi 16 giugno: +143 contagiati. L’assessore Piani parla dei centri estivi

Il direttore di Fondazioni Oratori Milanesi don Stefano Guidi parla dell’esperienza all’interno degli oratori.

bollettino regione lombardia

Bollettino Regione Lombardia di oggi 16 giugno: +143 contagiati. L’assessore Piani parla dei centri estivi – Immagine di repertorio

Bollettino Regione Lombardia di oggi 16 giugno: +143 contagiati. L’assessore Piani parla dei centri estivi

MILANO – Si parla della riapertura dei centri estivi nel quotidiano appuntamento di aggiornamento sulla situazione lombarda. “Anche le famiglie dei bambini da zero a tre anni possono usufruire di questi servizi, abbiamo dovuto aspettare le direttive del Governo per questa possibilità. Abbiamo attivato delle linee guida anche per quella fascia: la richiesta era tanta da parte delle famiglie in difficoltà con la gestione dei bambini”, commenta l’assessore alle Politiche per la famiglia Silvia Piani.

I centri estivi negli oratori

Il direttore di Fondazioni Oratori Milanesi don Stefano Guidi parla dell’esperienza all’interno di queste realtà: “L’esordio è stato sperato e desiderato. Ieri sono stati riaperti i primi oratori che hanno proposto l’attività estiva e tutto si è svolto in modo sereno e tranquillo. Gli oratori si sono preparati a dovere e hanno superato delle fatiche burocratiche e normative, ma anche psicologiche, perché le scuole non sono state riaperte quindi gli oratori sono stati i primi ambienti sociali della ripartenza. Abbiamo rivoluzionato il concetto di oratorio estivo per adeguarlo alle nuove disposizioni anti contagio. L’esperienza è di contatto, di relazione. Abbiamo dovuto ripensarlo drasticamente e noi vogliamo aiutare ragazzi e adolescenti ad assumere queste indicazioni in modo responsabile e non in modo passivo. Ci facciamo tutti carico del bene pubblico”.

Il senso di responsabilità comune è stato sottolineato anche dall’assessore: “Tra le mura dell’oratorio ci può essere accrescimento, insegnamento, consapevolezza del rispetto delle regole. Soprattutto per gli adolescenti è un’opportunità di relazionarsi anche con i più piccoli come educatori. A loro il compito di trasmettere il senso di responsabilità comune, soprattutto tra i più piccoli. E anche la famiglia è importante che sappia affrontare questa situazione e insegni le normative”.

“L’oratorio è un mondo, una comunità che si dà da fare – precisa il don –, non solo fatto da professionisti. Ci si mette tutti in gioco per il bene dei ragazzi. I nostri oratori sono stati capaci di coinvolgere altri soggetti del territorio in questa crescita educativa. Abbiamo dovuto cercare persone disponibili e spazi più ampi, per accogliere tutti i ragazzi che ne hanno fatto richiesta”.

I dati di oggi

Sono 92.060 i contagiati, con un aumento di 143 persone in un giorno, di cui 54 riferiti a controlli post test sierologici (2% il rapporto con i tamponi giornalieri). Le persone attualmente positive sono 15.233 (-743). I ricoveri in ospedale sono 1.902, 116 in meno rispetto a ieri. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 69 persone, 25 meno di ieri. I tamponi effettuati fino a oggi sono ‪‪‪906.322, 7.044 in più. I guariti e dimessi sono 60.361 (+877). In fase di verifica ci sono 2.042 test. Salgono ancora i decessi: 16.466,  più in un giorno.

Le province

Bergamo 13.909 (+12)

Brescia 15.337 (+11)

Como 4.018 (+10)

Cremona 6.559 (+3)

Lecco 2.801 (=)

Lodi 3.549 (+8)

Mantova 3.419 (+12)

Milano 23.905 (+42) – Milano città 10.174 (+18)

Monza Brianza 5.663 (+7)

Pavia 5.494 (+6)

Sondrio 1.541 (+1)

Varese 3.823 (+22)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente