Il bollettino di oggi: Milano aumenta ancora. La situazione scuola spiegata dall’assessore

I tamponi effettuati oggi sono (finalmente) 13.502 in più. 480 casi in più in provincia di Milano.

Il bollettino di oggi: Milano aumenta ancora. La situazione scuola spiegata dall’assessore
Attualità 22 Aprile 2020 ore 19:36

Il bollettino di oggi: Milano aumenta ancora. La situazione scuola spiegata dall’assessore.

Il bollettino di oggi: Milano aumenta ancora. La situazione scuola spiegata dall’assessore

MILANO – Si parla di scuola in apertura del quotidiano appuntamento con l’aggiornamento sui contagi in Lombardia. È l’assessore a Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli a spiegare che “la riapertura delle scuole ha una regia centrale e criticità da gestire. Penso per esempio alla fascia zero-sei anni, bambini piccoli che difficilmente possono mantenere il distanziamento sociale e indossare le mascherine. I problemi della riapertura sono molteplici, il nostro impegno è arrivare pronti e sostenere le famiglie, lavorando sempre nel controllo della massima sicurezza”.

GUARDA QUI LA DIRETTA VIDEO COMPLETA

Genitori al lavoro, e il figli?

I problemi sono anche per i genitori che dovranno tornare a lavorare alla riapertura: sussiste un problema di come sistemare bambini e ragazzi. “Ci stiamo lavorando – assicura l’assessore –. Dobbiamo anche affrontare il tema degli esami, in particolare quelli di maturità. Abbiamo inoltre fatto il punto sulla formazione professionale a distanza che ha coinvolto 60mila studenti. Sono una nostra risorsa da valorizzare: ricordo che l’86% degli studenti che seguono i corsi professionali hanno garanzia di trovare lavoro entro 6 mesi dal diploma. Saranno investite risorse anche in questo campo. Quello che chiediamo al Governo è di sopperire alla mancanza digitale del nostro Paese: sono tante le famiglie che non hanno dispositivi a sufficienza o non ne hanno proprio per consentire ai ragazzi di seguire le lezioni”.

Gli aggiornamenti sull’app AllertaLom

La parola passa poi al vice presidente Fabrizio Sala che parla, ancora una volta, dell’app AllertaLom. Un milione 100mila gli utenti registrati e 2 milioni 200mila i questionari compilati. “Abbiamo raggiunto una buona percentuale di popolazione per fare rilievi che consentiranno di mappare il contagio”. I numeri dicono che il 23,7% di chi ha compilato il questionario ha almeno un sintomo tra quelli elencati, il 5,9% due sintomi, il 2,1% tre sintomi, 0,9% quattro sintomi. 0,5% cinque sintomi, 0,1% sei sintomi. Tra quelli più riscontrati c’è l’alterazione di gusto e olfatto, congiuntivite, stanchezza, dolori muscolari. Dati anche sugli spostamenti: una persona su quattro si muove per andare a lavoro, il 31% all’interno dello stesso comune, ma la maggior parte all’interno della provincia. Le mete più frequenti: Milano, Brescia, Bergamo e Monza

I dati di oggi

Sono 69.092 i contagiati, con un aumento di 1.161 persone in un giorno. I ricoveri in ospedale sono 9.692, 113 persone in meno rispetto a ieri. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 817 persone, 34 persone in meno rispetto a ieri. I tamponi effettuati fino a oggi sono 290.699, 13.502 in più. I dimessi sono 42.820 (+1.147) di cui 19.087 con un passaggio in ospedale. Salgono ancora i decessi: 12.740, 161 in più in un giorno.

Le province

Bergamo 10.848 (+60)

Brescia 12.178 (+100)

Como 2.681 (+89)

Cremona 5.706 (+65)

Lecco 2.109 (+16)

Lodi 2.787 (+36)

Monza Brianza 4.253 (+42)

Milano 17.000 (+480) Milano città 7.116 (+161)

Mantova 2.977 (+44)

Pavia 3.798 (+93)

Sondrio 1.012 (+46)

Varese 2.302 (+89).

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste