Giornale dei Navigli > Attualità > Birra dell’Anno 2020: le medaglie assegnate a Rimini | La classifica
Attualità Naviglio grande -

Birra dell’Anno 2020: le medaglie assegnate a Rimini | La classifica

La premiazione sabato 15 febbraio alla Fiera di Rimini, nel corso dell’evento Beer Attraction.

Birra dell’Anno 2020: le medaglie assegnate a Rimini | La classifica.

Birra dell’Anno 2020: le medaglie assegnate a Rimini | La classifica

E’ sempre meno Nord-centrico il mondo della birra artigianale italiana. E’ infatti il romano Ritual Lab il Birrificio dell’anno 2020: ha vinto l’ambito titolo sabato 15 febbraio alla Fiera di Rimini, nel corso dell’evento Beer Attraction. Ma il concorso Birra dell’anno indetto da Unionbirrai (associazione di categoria dei birrifici indipendenti italiani) ha visto a seguire, dopo il padovano Crak (già Birrificio dell’anno 2018), una pattuglia di realtà del centro Italia davvero nutrita.

Ritual Lab

I vincitori di Rimini in pillole

Fra le aree coperte dal circuito editoriale Netweek, spiccano insomma i veneti Crak (loro il “mostruoso” record di riconoscimenti totali, ben undici), ma ottimo anche il quinto piazzamento a pari merito del piemontese Birrificio Alba. Primo per la Lombardia il Birrificio Lariano – suo l’ottavo posto finale (esattamente come lo scorso anno), che stavolta arriva davanti ai bergamaschi di Hammer (undicesimi oggi, secondi nel 2019) e ai lodigiani Brewfist (14esimi). Sempre veneto anche il decimo posto: se lo conquistano i veronesi di Mastino. Da segnalare anche il dodicesimo posto del biellese Elvo, e il tredicesimo del meneghino Birrificio Lambrate (a pari merito con i vincitori dello scorso anno, i marchigiani Mukkeller).

Birra dell’Anno 2020: la classifica (non ufficiale)

Anche quest’anno premettiamo che, in base al regolamento del concorso, non esiste una classifica ufficiale (prevista solo l’incoronazione del Birrificio dell’anno). Ma è pur vero che tutte le medaglie sono liberamente consultabili, per cui abbiamo messo in fila ori, argenti, bronzi e menzioni creando una classifica “olimpica”: tiene conto del peso delle medaglie d’oro (anche solo una vale secondo noi più del punteggio dato da dieci argenti, per intenderci) e considera a pieno titolo tutte le medaglie (nel punteggio del concorso invece se un birrificio conquista più medaglie in una stessa categoria, vale solo quella più “pesante”).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente