Giornale dei Navigli > Attualità > Ansie e paure da lockdown: le sedute dallo psicologo a 35 euro
Attualità Buccinasco -

Ansie e paure da lockdown: le sedute dallo psicologo a 35 euro

Prezzi calmierati per usufruire di un supporto specialistico dopo la crisi e l'emergenza sanitaria.

ansie paure lockdown

Ansie e paure da lockdown: le sedute dallo psicologo a 35 euro.

Ansie e paure da lockdown: le sedute dallo psicologo a 35 euro

BUCCINASCO – Al via una nuova iniziativa di sostegno ai cittadini di Buccinasco, approvata dalla Giunta comunale: dopo gli aiuti economici e i contributi per la spesa e l’affitto, il servizio infermieristico gratuito e i farmaci a domicilio, arriva anche il sostegno psicologico a prezzi agevolati per i residenti.

Le conseguenze psicologiche del lockdown

“L’emergenza covid – spiega Grazia Campese, assessore alla Politica per la promozione della salute e per la prevenzione – ha messo a dura prova la tenuta psicologica di molti di noi: il timore del contagio, le misure di isolamento (indispensabili sul piano sanitario quanto difficili sul piano umano), la solitudine, i lutti e le incertezze economiche possono causare attacchi di ansia, stress, paure, disagio.

L’iniziativa del Comune di Buccinasco

Come Amministrazione intendiamo promuovere iniziative concrete di prevenzione del disagio psicologico e costruzione del benessere e per questo abbiamo pensato di coinvolgere i professionisti del settore: lanceremo un Avviso pubblico rivolto a centri medici e liberi professionisti disponibili ad applicare la tariffa massima di 35 euro a seduta, ossia il minimo previsto dall’Ordine degli psicologi per la consulenza psicologica”. L’obiettivo è consentire l’accesso ai servizi di supporto psicologico anche alle persone a basso reddito in modo da poterle aiutare ad affrontare i momenti di crisi e gestire al meglio il proprio disagio fino al suo superamento. L’elenco dei professionisti aderenti sarà pubblicato sul sito del Comune e a disposizione di tutti i residenti.

Pruiti: “vogliamo sostenere chi ha bisogno di un aiuto psicologico”

“Si tratta di una misura importantissima – conclude il sindaco Rino Pruiti – a cui tengo particolarmente e a cui pensavamo da molto tempo, io lo chiamo “lo psicologo sociale”. Con l’emergenza coronavirus e la crescita del disagio, diventa ora un’iniziativa necessaria. Vogliamo sostenere chi ha bisogno di un aiuto psicologico ma non se lo può permettere e proporremo ai professionisti del territorio di fare la propria parte: dopo l’Avviso pubblico, pubblicheremo e aggiorneremo periodicamente un elenco di psicologi a cui rivolgersi. Mi auguro che in tanti rispondano all’Avviso”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente