Giornale dei Navigli > Attualità > L’Amministrazione di Basiglio taglia le tasse per aiutare il commercio locale
Attualità Rozzano -

L’Amministrazione di Basiglio taglia le tasse per aiutare il commercio locale

TARI ridotta del 25% ai negozi rimasti chiusi per disposizioni normative e taglio di altri tre mesi della TOSAP.

Basiglio taglia tasse

L’Amministrazione di Basiglio taglia le tasse per aiutare il commercio locale.

L’Amministrazione di Basiglio taglia le tasse per aiutare il commercio locale

BASIGLIO – “Nessuno rimarrà da solo”: così il sindaco Lidia Reale ha ripetuto più volte ai cittadini di Basiglio, così come agli operatori economici del territorio. “Le istituzioni sono tutte impegnate – ha proseguito il primo cittadino – a fare rete, per individuare insieme tutte le forme di aiuto possibile, in ambito sociale, ma anche per sostenere il tessuto imprenditoriale e commerciale che è stato duramente colpito dall’emergenza Covid.

TARI ridotta del 25% ai negozi rimasti chiusi

Noi abbiamo fatto e intendiamo fare la nostra parte e ci attendiamo attenzione e interventi mirati anche dalle istituzioni superiori”.
In particolare, già nelle scorse settimane la Giunta comunale ha deliberato una riduzione del 25%, rispetto al 2019, su quanto dovuto per la TARI, che viene versata per il servizio di igiene ambientale.

Lo spiega l’assessore al Bilancio Lemme

“Le indicazioni – precisa l’assessore al Bilancio, Fabrizio Lemme – erano di scontare, eventualmente, solo la parte variabile. Invece noi abbiamo deciso di tagliare anche quella fissa. Questo si traduce in una spesa aggiuntiva a bilancio di circa 30.000 euro, perché sostanzialmente non cambierà il totale che dovremo versare alla società che si occupa del servizio”. Il provvedimento è stato possibile applicarlo, secondo quanto previsto dalle disposizioni governative, agli esercizi commerciali rimasti chiusi durante l’emergenza Covid.

Taglio di altri tre mesi della tassa per l’occupazione del suolo pubblico

Inoltre, l’esecutivo basigliese ha esteso di ulteriori tre mesi, rispetto a quelli previsti dal Governo nazionale, il periodo di esenzione della TOSAP, cioè quanto dovuto per l’occupazione del suolo pubblico. Nel pieno dell’emergenza, l’Amministrazione comunale ha anche sostenuto i commercianti che sono riusciti a organizzare i servizi a domicilio, i cosiddetti delivery, mettendo a loro disposizione, nell’ambito del progetto “Negozi a casa tua”, il portale istituzionale e tutti i canali di comunicazione dell’ente.

I progetti “Negozi a casa tua” e “Compro a Basiglio”

Ultimo progetto avviato e sul quale si stanno raccogliendo le adesioni (la scadenza è il 25 luglio) è “Compro a Basiglio”, con il quale l’Amministrazione intende garantire un sostegno, duraturo nel tempo, ai negozianti basigliesi.

Finanziamenti regionali da 2.000 a 25.000 euro con la misura “Safe Working”

Attraverso il bando regionale “Safe Working”, vengono inoltre messi a disposizione contributi da 2.000 a 25.000 euro “per l’adozione di misure adeguate alla ripresa in sicurezza dell’attività d’impresa sia per i lavoratori, sia per i clienti/utenti, sia per i fornitori”. “Ci rendiamo conto – conclude il sindaco Lidia Reale – che l’emergenza è enorme e per questo abbiamo allo studio ulteriori misure per sostenere gli esercenti in difficoltà. Le valuteremo anche confrontandoci con le associazioni di categoria”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente