Menu
Cerca

Addio a William Medini, maestro sul palco e uomo generoso. "Non ti dimenticheremo"

Lascia un vuoto pieno di dolore. Maestro di vita, di teatro, passione che trasmetteva ai ragazzi, ai bambini, con tutta la naturalezza del mondo.

Addio a William Medini, maestro sul palco e uomo generoso. "Non ti dimenticheremo"
Attualità Buccinasco, 30 Marzo 2021 ore 10:45

Addio a William Medini, maestro sul palco e uomo generoso. "Non ti dimenticheremo".

Addio a William Medini, maestro sul palco e uomo generoso. "Non ti dimenticheremo"

BUCCINASCO – Lo chiamavamo Maestro, nella più profonda delle concezioni. Perché era così, un maestro, sotto i riflettori e fuori dai teatri, dai palcoscenici che ha calcato lasciando un’impronta immortale.

Lascia un vuoto pieno di dolore

William Medini è scomparso a 69 anni, il covid lo ha affaticato fino a spegnerlo. Lascia un vuoto pieno di dolore, tra chi ha avuto il privilegio di conoscerlo, di assistere ai suoi spettacoli, di guardare i suoi occhi sul palco. Maestro di vita, di teatro, passione che trasmetteva ai ragazzi, ai bambini, con tutta la naturalezza del mondo. Un artista vero, discendente della storica famiglia circense dei Medini, dinastia di artisti iniziata nell’Ottocento, protagonista anche dei film di Fellini. Una vita trascorsa a esibirsi, prima al circo, con i numeri di acrobatica, poi nell’intrattenimento mozzafiato: trapezista, pertica sospesa, lancio di asce e coltelli. E poi, quel sorriso grande sotto il trucco da clown. Giullare sui palchi, in strada.

Uomo generoso e sensibile fuori dalla scena

Maestro, lo era davvero. Perché dei ragazzi riusciva a tirare fuori la loro essenza nascosta, facendola brillare nello spazio. “Una perdita enorme – commenta il sindaco Rino Pruiti –. William Medini resterà sempre nei nostri cuori e Buccinasco non lo dimenticherà. Il suo impegno e il suo ricordo rimarranno vivi”. Vivo, come il pensiero di Artènergia, l’associazione culturale dove William collaborava, insegnando, proponendo corsi teatrali gratuiti. Il ricordo più caldo arriva proprio dalla presidente, Barbara Massa: “William è stato uno degli incontri più straordinari della mia vita. Si è infilato nelle reti della mia esistenza e della Associazione che avevo appena fondato, con una delicatezza, un’educazione, una umiltà, straordinari. Persona tenace, instancabile, nella sua mente costruiva immagini, visioni, voli da far venire le vertigini. Riusciva a rendere ogni cosa possibile. La sua poetica ha definito il suo segno, la sua didattica del teatro corale, conosciuta ovunque. Buccinasco perde un artista e un uomo di talento. Perde un grande uomo”.

William: "Il sorriso dei bambini mi dà forza, entra nel mio cuore”

“Quanta gente è passata dentro i miei occhi, e quanti bambini. Bambini che ridono, il sorriso dei bambini mi dà forza, entra nel mio cuore”, diceva sempre William che ha dato la sua vita per gli altri, per quel sorriso. Ridi, pagliaccio del nostro cuore. Anima sensibile, uomo gentile, maestro dell’arte più pura. E un po’ ti immaginiamo, lassù. Che ti spolveri il viso di bianco, infili il naso rosso. Guardi in basso e dici di asciugare le lacrime, che è tempo di ridere. Che c’è ancora tempo per ridere. E ti ascolteremo, sorrideremo pensandoci. Pensandoti. Per ora, lasciaci spegnere le luci, il buio ricopre il palco. Sipario.