Attualità
sport

A Buccinasco nasce la Casa del Rugby: campo da gioco, spogliatoi e gazebo per il terzo tempo

Al via il progetto al parco di via Scarlatti, di fianco alla scuola media di via Emilia, di una casa per gli amanti del rugby e di tutto lo sport all’aria aperta.

A Buccinasco nasce la Casa del Rugby: campo da gioco, spogliatoi e gazebo per il terzo tempo
Attualità Buccinasco, 01 Febbraio 2022 ore 10:17

A Buccinasco nasce la Casa del Rugby: campo da gioco, spogliatoi e gazebo per il terzo tempo.

A Buccinasco nasce la Casa del Rugby: campo da gioco, spogliatoi e gazebo per il terzo tempo

BUCCINASCO - Sono iniziati i lavori per realizzare la “Casa del Rugby” al parco di via Scarlatti a Buccinasco, di fianco alla scuola media di via Emilia, dove sarà realizzato il terreno da gioco che potrà essere utilizzato in sicurezza sia dai giovani della Buccinasco Rugby sia da tutti gli sportivi che desiderano praticare altri sport all’aria aperta (in orari da stabilire e non sovrapporre agli allenamenti da rugby).

Lavori in corso

L’intervento prevede la posa dei pali da rugby e, all’interno del recinto della scuola, di due spogliatoi comprensivi di docce e arredi a servizio degli allenamenti. A completare l’intervento, anche il potenziamento dell’illuminazione per l’utilizzo del campo anche nelle ore serali e l’installazione, ai margini del campo, di due gazebo per ospitare gli accompagnatori e il “terzo tempo” dopo le partite, quando i giocatori delle due squadre si riuniscono per socializzare, scambiare opinioni e fare merenda insieme.

I costi

Il costo dei lavori complessivamente è di 116mila euro, di cui 96mila euro messi a disposizione dall’Amministrazione con fondi comunali e 20mila euro dalla Fondazione Banca Popolare di Milano (per l’acquisto degli spogliatoi).

Sarà la casa della Buccinasco Rugby

Il nuovo spazio sportivo sarà a disposizione dell’associazione sportiva “Rugby Buccinasco”, nata due anni fa da una costola dell’associazione Chicken Rugby di Rozzano.

L'assessore allo Sport Ciccarelli

“Due anni fa – spiega Mario Ciccarelli, assessore allo Sport e Associazionismo – con l’arrivo del rugby, abbiamo destinato all’associazione uno spazio al campo sportivo Scirea, oggi in fase di ristrutturazione. L’associazione è cresciuta e il bisogno di spazi per gli sportivi è aumentato: è nato così il progetto di una casa per gli amanti del rugby e di tutto lo sport all’aria aperta proprio vicino alla scuola frequentata da tanti giovani”.

“In questi anni la nostra Amministrazione – aggiunge Ciccarelli – ha lavorato molto per promuovere il diritto allo sport in particolare nelle nuove generazioni, con i progetti sportivi nelle scuole, il progetto inclusivo ‘Sport unicamente per tutti’ e la riqualificazione di spazi e strutture per gli sportivi con campi sintetici, attrezzature, le palestre a cielo aperto”.