Attualità
PIEVE EMANUELE

Pieve, stanziati da Regione quasi 350mila euro per il parco di via Stelle Alpine.

La sistemazione di quest’area rappresenta un ottimo segnale per l’intero paese

Pieve, stanziati da Regione quasi 350mila euro per il parco di via Stelle Alpine.
Attualità Sud Milano, 11 Marzo 2022 ore 16:10

PIEVE EMANUELE - Regione Lombardia ha deliberato lo stanziamento di 347.285 euro per la riqualificazione del parco di via Stelle Alpine, a Pieve Emanuele, a seguito dell’approvazione di un ordine del giorno proposto dal consigliere del Movimento 5 Stelle Lombardia, Nicola Di Marco, durante la sessione di bilancio di previsione 2022/2024.

La soddisfazione

“Siamo soddisfatti di vedere che la nostra proposta sia stata accolta con favore dalla Giunta”, dichiara Di Marco. “Si tratta, infatti, di fondi per il rifacimento del campo da basket, l'implementazione e la rivisitazione dalla pista di skateboard, la realizzazione di un campo da calcetto a 5 con pavimentazione sintetica e il rifacimento e la messa a norma del marciapiede che delimita il parco. La sistemazione di quest’area rappresenta un ottimo segnale per l’intero paese di Pieve, in un’area come quella del quartiere delle Rose dove persiste una situazione di forte degrado.

Nicola di Marco

"Questi spazi all’aperto, infatti, sono limitrofi alle aree coinvolte nel Progetto di riqualificazione urbana (PRU) di via delle Rose, con interventi di Regione che da anni procedono troppo a rilento. Le aree abbandonate sono state teatro, negli anni, di fenomeni di microcriminalità. In particolare, il palazzone di proprietà Aler che affaccia sulla provinciale SP28 continua a rimanere senza un progetto per il futuro, nonostante lo scorso luglio il consiglio regionale della Lombardia abbia approvato un mio ordine del giorno che ne chiedeva la demolizione o il riuso per attività che possano coinvolgere l’intera popolazione. Quindi – prosegue Di Marco – la riqualificazione delle aree adiacenti a questo luogo abbandonato, che siamo riusciti a far finanziare grazie anche alla collaborazione con l’amministrazione comunale, rappresenta una sorta di risarcimento ai cittadini che per anni hanno dovuto subire i disagi. Dispiace vedere come in questi mesi qualcuno abbia provato a mettere in dubbio l’arrivo dei fondi. Noi, come dimostrano i fatti, lavoriamo invece con concretezza per il territorio”, conclude Di Marco.

 

Seguici sui nostri canali