Aler: "I 12 milioni di Imu che paghiamo vadano agli inquilini bisognosi"

"Risorse sottratte agli impegni per la manutenzione del patrimonio dedicato ai cittadini con grave fragilità socio economica”, comunicano da Aler.

Aler: "I 12 milioni di Imu che paghiamo vadano agli inquilini bisognosi"
Attualità 21 Dicembre 2020 ore 12:40

Aler: "I 12 milioni di Imu che paghiamo vadano agli inquilini bisognosi".

Aler: "I 12 milioni di Imu che paghiamo vadano agli inquilini bisognosi"

MILANO – “Aler Milano ha affrontato in questa settimana il pagamento dell’Imu sulle case popolari, alla pari di qualsiasi proprietario immobiliare privato.

Aler: Risorse sottratte agli impegni per la manutenzione del patrimonio

Nel corso del 2020 ha versato complessivamente oltre 12 milioni di euro. Queste preziose risorse sono state purtroppo sottratte agli impegni per la manutenzione del patrimonio dedicato ai cittadini con grave fragilità socio economica”, comunicano dall’Azienda Lombarda Edilizia Residenziale.

Il commento del presidente: 12 milioni di euro

Il Presidente di Aler, Angelo Sala, ha così commentato: “Appare ingiusto sottoporre il patrimonio di Aler, anche quello occupato abusivamente, al pagamento di questa tassa. Il bilancio dell’Azienda in questo momento di emergenza sanitaria, già sottoposto a una sofferenza per la riduzione delle entrate, oggi è ulteriormente indebolito dal versamento di 12 milioni di euro a titolo di Imu, di cui quasi 10 milioni al Comune di Milano e altri 2 milioni ai Comuni della Provincia.

La richiesta al sindaco: utilizziamo a scopo sociale questi 12 milioni di euro

Il mio auspicio – prosegue – è di poter condividere con il sindaco di Milano un impegno per poter recuperare questa cifra così importante a titolo di contributi di solidarietà che il Comune di Milano potrebbe destinare agli inquilini delle case popolari di Aler. È uno sforzo che chiedo al sindaco, convinto che possa accogliere la mia richiesta e consentire ad Aler di avere a disposizione una somma importante per sostenere le migliaia di famiglie in condizione di grave fragilità economica che abitano nelle case popolari. In assenza di un simile accordo – conclude il presidente – ci troviamo davanti a una situazione paradossale, che vede le entrate delle case popolari destinate a voci di bilancio comunale, che probabilmente non avranno una destinazione sociale”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home