Giornale dei Navigli > Cronaca > Stalker arrestato, parla la vittima Paola Battaglia: “Deve essere curato”
Cronaca Rozzano -

Stalker arrestato, parla la vittima Paola Battaglia: “Deve essere curato”

Il 54enne è ora rinchiuso nel carcere di San Vittore.

stalker arrestato

Stalker arrestato, parla la vittima Paola Battaglia: “Deve essere curato”.

Stalker arrestato, parla la vittima Paola Battaglia: “Deve essere curato”

PIEVE EMANUELE – Le parole di vicinanza sono arrivate da tutti. Dal mondo politico, ma soprattutto dai cittadini che hanno voluto dimostrare solidarietà all’assessore Paola Battaglia, vittima negli ultimi anni di atti persecutori.

Le parole di Paola Battaglia

L’assessore ha ringraziato tutti, esprimendo tuttavia amarezza “per quanto accaduto – scrive sui social –. Il fatto di cronaca che mi vede protagonista è una storia molto dolorosa che dura ormai da quattro anni e che io ho gestito col massimo riserbo per rispetto della persona in questione che è affetta da fragilità psichica e per i suoi cari. In questi quattro anni ho vissuto momenti molto difficili – ammette –, bisogna fare in modo che chiunque possa sentirsi libero e sicuro e io non lo sono più a causa delle continue aggressioni verbali subite in modo continuativo da questa persona”.

Lo stalkeraggio

Insulti, minacce di morte, parole violente, anche a sfondo sessuale, continui appostamenti davanti a casa dell’assessore: una paura continua. “Essere oggetto della rabbia incontrollata di qualcuno che ha serie difficoltà di gestione della stessa, e che si è reso responsabile di aggressioni anche fisiche ai danni di alcune persone deboli, è certamente qualcosa di insostenibile, specie se il fatto è così protratto nel tempo”.

Curare, non punire

Il desiderio di Paola, nonostante il brutto periodo passato, è che “questa persona, che vive una situazione di sofferenza psichica, venga curata e non punita, in modo da rendere il suo stato interiore, e il suo comportamento conseguente, compatibili con la società e l’ambiente in cui vive”.

F.G.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente