Giornale dei Navigli > Cronaca > Incidente sulla A8, mamma morta per mettere in salvo le figlie FOTO
Cronaca Naviglio grande -

Incidente sulla A8, mamma morta per mettere in salvo le figlie FOTO

Tutto è successo ieri sera, poco dopo le 20, sulla A8 in direzione Milano, poco dopo il tratto barriera Milano Nord-Fiera.

mamma morta

Incidente sulla A8, mamma morta per mettere in salvo le figlie. (credit photo Vigili del Fuoco)

Incidente sulla A8, mamma morta per mettere in salvo le figlie

MILANO – Delle macchine non è rimasto che un cumulo di lamiere. Lo scontro è stato violentissimo, ma a provocare la morte della mamma 38enne non è stato l’incidente tra le auto: è stata travolta, mentre cercava di mettere in salvo i suoi bambini.

Le prime ricostruzioni

È scesa dalla macchina, pochi istanti dopo lo scontro con un’altra auto, per provare a far scendere i suoi figli, per paura che venissero travolti dalle macchine in corsa. E invece è stata lei a essere investita. Tutto è successo ieri sera, poco dopo le 20, sulla A8 in direzione Milano, poco dopo il tratto barriera Milano Nord-Fiera.

Un’altra donna in gravissime condizioni

La dinamica è ancora da ricostruire: le due auto si sono scontrate provocando poi una carambola con altri mezzi.  In una c’era a bordo la donna e le due figlie di 5 e 8 anni, nell’altra una donna di 37 anni che ha subito l’amputazione della gamba. Portata in codice rosso all’ospedale Nuguarda è in gravissime condizioni. Coinvolti anche un uomo di 32 e uno di 54 anni, rimasti feriti in modo lieve. Anche le bambine, sotto choc, non hanno riportato ferite.

La mamma 38enne è stata inizialmente soccorsa da un automobilista, ma neanche l’intervento dei soccorritori inviati dalla centrale del 118 ha potuto salvarle la vita: le condizioni erano disperate. Sul posto anche i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’area e estratto dagli abitacoli accartocciati i feriti.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente