Giornale dei Navigli > Cronaca > Gru precipita dal grattacielo a City Life: volo di 180 metri FOTO
Cronaca Naviglio grande -

Gru precipita dal grattacielo a City Life: volo di 180 metri FOTO

Ieri pomeriggio il mezzo è scivolato dal 29esimo piano della torre Libeskind.

Gru precipita City Life

Gru precipita dal grattacielo a City Life: volo di 180 metri.

Gru precipita dal grattacielo a City Life: volo di 180 metri

MILANO – Le immagini sono impressionanti e il botto è stato devastante. Chi c’era ha detto che “sembrava un attentato”, forse perché l’episodio è accaduto nel giorno del drammatico crollo delle Torri Gemelle di New York.

Sulla torre Libeskind in costruzione

Suggestionati, certo, ma il rumore provocato da una gru che precipita per 180 metri deve fare davvero impressione. È accaduto ieri pomeriggio, quando il mezzo è scivolato dal 29esimo piano della torre Libeskind, il grattacielo con l’insegna PwC che andrà a completare il moderno skyline del quartiere City Life. Incredibile ma vero: nessun operaio ferito. Il cantiere è infatti delimitato e l’accesso consentito solo agli addetti ai lavori, ma il rumore provocato dall’impatto col suolo è stato “devastante”, racconta chi c’era.

Interventi immediati sotto il “curvo”

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco che hanno lavorato per ore per rimettere a posto tutto e per cercare di ricostruire l’esatta dinamica del crollo, insieme agli ispettori di Ats. Saranno le loro relazioni a fare luce sulla vicenda e capire se all’origine del crollo ci sia una manovra sbagliata o una procedura eseguita non in sicurezza. La piccola gru era impiegata sul tetto per l’installazione dei finestroni del grattacielo soprannominato il Curvo: 28 piani sviluppati su quasi 180 metri di altezza.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente