Giornale dei Navigli > Cronaca > Guardia di Finanza sequestra 5mila pallet contraffatti e una discarica abusiva
Cronaca San Donato -

Guardia di Finanza sequestra 5mila pallet contraffatti e una discarica abusiva

Il sindaco di San Giuliano Milanese ha emesso ordinanza di sgombero dell’insediamento.

discarica abusiva

Guardia di Finanza sequestra 5mila pallet contraffatti e una discarica abusiva.

Guardia di Finanza sequestra 5mila pallet contraffatti e una discarica abusiva

SAN GIULIANO MILANESE – Oltre 5mila pallet contraffatti in un’area adibita a discarica. Li hanno scoperti i militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Melegnano, guidati dal comandante Antonio Serra.

Operazione Chaos

Le indagini dell’operazione denominata Chaos hanno consentito di bloccare l’attività di un romeno che, all’interno della sua ditta alla periferia di San Giuliano, assemblava materiale legnoso di scarto per realizzare bancali da vendere come nuovi nelle aziende dell’hinterland milanese, con tanto di marchio contraffatto applicato sul prodotto.

Una discarica a cielo aperto

I finanzieri hanno eseguito tutti gli accertamenti e i controlli, sequestrando i pallet contraffatti e scoprendo che l’area formalmente adibita ad attività commerciale, circa 3mila metri quadri, era in realtà una discarica a cielo aperto, abusiva, dove veniva accumulato materiale come legno, elettrodomestici, motori, fusti per la raccolta dei liquidi e bombole di gpl. Non è tutto: nell’area c’erano anche baracche e roulotte in condizioni di degrado e senza presidi igienici, utilizzati come dimora da quattro persone, tre di origini romena e una dell’Uruguay (quest’ultimo privo di permesso di soggiorno).

Sequestro e sgombero dell’area

I quattro erano impiegati come gestori e custodi del sito. Le Fiamme Gialle sono state coadiuvate dalla polizia locale, dall’ATS di Melegnano e dall’ARPA di Vizzolo Predabissi. L’intervento ha portato al sequestro dell’area, di oltre 5mila pallet contraffatti, di numerosi blocchetti in legno anch’essi recanti marchi contraffatti, di circa 300 litri di gasolio di origine non dichiarata e di due furgoni utilizzati per il trasporto dei pallet e del carburante. Il responsabile è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per contraffazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi oltre per violazioni in materia ambientale. Il sindaco di San Giuliano Milanese Marco Segala ha emesso ordinanza di sgombero dell’insediamento.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente