Giornale dei Navigli > Cronaca > Minacciano la proprietaria, la chiudono in cantina e le svuotano la casa: caccia ai rapinatori
Cronaca Trezzano -

Minacciano la proprietaria, la chiudono in cantina e le svuotano la casa: caccia ai rapinatori

Momenti di terrore questa sera poco dopo le 20 a Cusago

caccia ai rapinatori

Minacciano la proprietaria, la chiudono in cantina e le svuotano la casa: caccia ai rapinatori

Minacciano la proprietaria, la chiudono in cantina e le svuotano la casa: caccia ai rapinatori

CUSAGO – Hanno fatto irruzione in un appartamento di Cascina Colombara,  poco dopo le 20.

La dinamica

In tre, con il volto nascosto sotto un cappuccio. Hanno forzato la porta di ingresso e hanno iniziato a rovistare aprendo cassetti e armadi, mettendo sottosopra tutto l’appartamento. Erano andati a rubare in quella casa a colpo sicuro, attrezzati di fiamma ossidrica per aprire le cassaforti.

L’arrivo della proprietaria

La proprietaria è rientrata nell’appartamento e li ha sorpresi a rovistare tra i mobili di famiglia, ma prima di poter gridare aiuto i tre l’hanno costretta a seguirli in cantina dove l’hanno chiusa e minacciata di non dire una parola altrimenti sarebbe finita male. Prima di segregarla nello scantinato, i tre ladri si sono fatti aprire le cassaforti, sempre sotto minacce di morte.

La fuga

Dopo aver svuotato tutto, la banda si è data alla fuga lasciando la donna in cantina. Appena si è resa conto che i tre rapinatori se ne erano andati, scappati probabilmente per le campagne vicine, la donna ha aperto la porta e ha dato subito l’allarme al 112. I carabinieri, intervenuti in pochi minuti, sono ora sulle tracce dei tre rapinatori che, secondo le primissime ricostruzioni e la testimonianza della proprietaria, dovrebbero essere originari dell’Est Europa.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente