Giornale dei Navigli > Attualità > 460 nuovi parcheggi alla fermata Bisceglie, ma…
Attualità Naviglio grande Sud Milano -

460 nuovi parcheggi alla fermata Bisceglie, ma…

Altra novità: parcheggi a pagamento in tutta la zona, fino a Gambara.

nuovi parcheggi

460 nuovi parcheggi alla fermata Bisceglie, ma…

460 nuovi parcheggi alla fermata Bisceglie, ma…

MILANO – L’obiettivo dell’assessore milanese alla Mobilità Marco Granelli è ridurre le auto in città, “per tutelare dal traffico i quartieri, soprattutto quelli di periferia, e migliorare la qualità dell’aria”, spiega sui social.

Nuovi parcheggi dal 15 aprile

Da oggi, lunedì 15 aprile, “il parcheggio di Bisceglie M1, esterno ad area B, aumenterà del 34% la sua capienza: 460 posti in più, da 1340 a 1800, tutti i giorni dalle ore 5.30 alle 1.00 – annuncia soddisfatto Granelli –. E nei mesi di giugno e luglio 2019 tracceremo le strisce blu in tutto l’ambito 36 con sosta a pagamento per chi viene da fuori e gratuità per i residenti: 1,20 euro l’ora dalle 8 alle 13.

Strisce blu fino a Gambara

Un’area attorno alle fermate Gambara, Bande Nere, Primaticcio, Inganni, Bisceglie della M1, dai viali Bezzi e Misurata fino alle zone attorno a M1 Bisceglie. Prima i quartieri”. Una decisione che accontenta e scontenta. Apprezzati i 460 posti in più, ma penalizzati i pendolari dell’hinterland che, ancora indietro per quanto riguarda i trasporti (in termini di corse e disponibilità di mezzi, soprattutto negli orari non di punta) non potranno più arrivare in macchina fino alle fermate della metro, a meno di non pagare il posteggio per l’intera giornata di lavoro, a 1 euro e 20 all’ora.

Insoddisfatti i pendolari

“Il cambiamento – lamentano i pendolari che arrivano da fuori Milano – deve tutelare anche chi si sposta fuori dalla città: o si potenziano i mezzi a nostra disposizione per raggiungere le fermate della metro, con corse più frequenti e anche di sera, quando si rientra dal lavoro, oppure ogni mese dovremmo pagare tra parcheggio della macchina e ticket dei mezzi fino a 300 euro”. Ma per il sindaco di Buccinasco Rino Pruiti la strategia sarà di “approfittare della riduzione del costo degli abbonamenti, per incentivare la mobilità sostenibile, e di potenziare, con la prossima gara sui trasporti, i mezzi pubblici”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente