Giornale dei Navigli > Attualità > Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”
Attualità Naviglio grande -

Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”

Il gruppo di cittadini attivi interviene sulla polemica scoppiata a Palazzo Marino.

Bimba con due papà

Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”.

Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”

MILANO – La questione ha spaccato le opinioni, persino la maggioranza di Palazzo Marino. Sul tavolo, la trascrizione degli atti di nascita di una bambina di quattro anni, figlia di una coppia gay, nata negli Stati Uniti. I due papà della piccola avevano chiesto al Tribunale di Milano di riconoscere lo status di famiglia, quindi inserendo anche il papà non biologico nel certificato di nascita, e i giudici si erano espressi a favore dei genitori.

Beppe Sala in “minoranza”

Se il sindaco Beppe Sala si era da subito dimostrato aperto e favorevole al riconoscimento degli atti, lo stesso non è accaduto tra le fila della sua maggioranza. A guidare la fazione contraria, Enrico Marcora (lista civica del sindaco) che aveva espresso prima perplessità poi un vero e proprio rifiuto, accolto anche da altri esponenti della lista e dem che avevano definito la situazione “un atto commerciale”. Dall’altra parte, il Pd che, almeno per la maggior parte, si era schierato al fianco del primo cittadino, evidenziando la necessaria tutela dei diritti della famiglia, qualsiasi sia la forma, e la tutela del bambino.

I Sentinelli di Milano

A intervenire nel dibattito, anche i Sentinelli di Milano, il gruppo di cittadini attivi protagonisti di tante battaglie per il riconoscimento di “ogni tipo di famiglia” e dei diritti di tutti: “Ci sono persone a cui dei bambini non frega nulla: non votano, sono indifesi e di conseguenza possono essere usati come strumento per le proprie argomentazioni. Questo genere di individui li trovate distribuiti a destra e a sinistra, sono mossi dalla brama di visibilità, lo abbiamo visto a Lodi e lo vediamo a Milano dove qualche consigliere di maggioranza vorrebbe impedire al sindaco di rendere esecutivo il riconoscimento di una famiglia composta da una bambina con due papà. Non ci provate – affermano i Sentinelli –. A noi interessa che ogni bambino abbia una famiglia in cui sentirsi amato e protetto, niente altro. La visibilità cercatevela in altro modo”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente