Giornale dei Navigli > Attualità > Mini appartamenti per anziani: nuovo regolamento per ottenerli
Attualità Buccinasco -

Mini appartamenti per anziani: nuovo regolamento per ottenerli

Grazia Campese: "Alcuni alloggi sono liberi per mancanza di richieste e si è deciso di rendere più accessibile il bando".

appartamenti per anziani

Mini appartamenti per anziani: nuovo regolamento per ottenerli.

Mini appartamenti per anziani: nuovo regolamento per ottenerli

BUCCINASCO – “C’è chi ha paventato un’invasione di extracomunitari e la trasformazione di via Lomellina in un ghetto. Eppure fino a oggi non è mai pervenuta alcuna domanda da parte di anziani stranieri e su oltre 27mila abitanti a Buccinasco gli stranieri over 65 sono, in tutto, 26″.

Sarebbe razzista e anticostituzionale

“Comunque, se mai arrivasse una richiesta e il cittadino anziano avesse i requisiti, sarebbe razzista e anticostituzionale negargli un diritto”. Così l’assessore alle Politiche per la casa Grazia Campese che ha detto la sua nel dibattito sulle assegnazioni dei mini appartamenti comunali nello stabile di via Lomellina.

Un nuovo regolamento

Il consiglio comunale ha infatti approvato un nuovo regolamento dedicato a persone residenti over 65 e con Isee inferiore o uguale a 20mila euro. Si tratta di mini appartamenti realizzati nel 1988 sopra il centro diurno di via Lomellina, destinati a canone sociale, “allo scopo di favorire la permanenza degli anziani in uno stabile collegato alla rete di servizi socio-sanitari e assistenziali del territorio”, spiegano dal Comune.

Alcuni alloggi sono liberi

Il nuovo regolamento è ora adeguato alla normativa regionale e adattato alla realtà di Buccinasco. “Attualmente infatti alcuni alloggi sono liberi per mancanza di richieste e si è deciso di rendere più accessibile la partecipazione al bando”, proseguono dal Comune.

Chi può accedere al bando

I destinatari sono anziani soli ultra 65enni, coppie di anziani coniugi o fratelli o conviventi di cui almeno uno dei due abbia compiuto 65 anni di età e l’altro 57 anni; coppie di anziani con figli a carico con disabilità. “Come abbiamo spiegato sia in Consiglio comunale che in due Commissioni consiliari – spiega l’assessora alle Politiche per la casa Grazia Campese – abbiamo adeguato il Regolamento alla normativa regionale (introducendo l’ISEE ordinario) e abbiamo esteso la possibilità di partecipare al bando anche alle coppie di fratelli o a coppie sposate e conviventi di cui uno dei due sia anche più giovane di 65 anni.

Polemiche sulla residenza

Si è polemizzato molto sul criterio della residenza a Buccinasco al momento del bando, soprattutto in riferimento ai cittadini stranieri: va chiarito che per ottenere la residenza in un Comune occorre essere in possesso del permesso di soggiorno e di passaporto, altrimenti i nostri uffici non la rilasciano”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente