Qualcosa da dichiarare?

Cerca di salire sull'aereo con un lingotto da 51mila euro nella valigia

Trasportato in assenza della necessaria dichiarazione all’Unità di Informazione Finanziaria per Italia.

Cerca di salire sull'aereo con un lingotto da 51mila euro nella valigia
21 Gennaio 2021 ore 13:29

Qualcosa da dichiarare? Beh, trattandosi di un volo europeo all’interno dell’area Schengen è probabile che la classica frase “da film” non sia stata posta. Ma la perquisizione della valigia di un viaggiatore (apparentemente) qualsiasi è scattata comunque e si è conclusa con una multa da capogiro. Il motivo? Un vero e proprio tesoretto celato tra camicie e calzini.

Un “normale” viaggiatore in partenza per il Portogallo

Da Prima Treviglio

Sembra la scena iniziale di un film, ma è successo davvero in questi giorni all’imbarco dello scalo aeroportuale bergamasco di Orio al Serio. Protagonista, un cittadino italiano in partenza per un aeroporto lusitano che è stato sottoposto a un controllo di routine, dai funzionali dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dai Finanzieri in servizio al “Caravaggio”.

In valigia un chilo di oro

Ebbene, nascosto in valigia l’uomo aveva un lingotto d’oro del peso di un chilo, con apposta una punzonatura recante i caratteri “998,000” e del valore di circa 51 mila euro. E’ ovviamente scattato un controllo, dal quale è emerso che il metallo era trasportato in assenza della necessaria dichiarazione all’Unità di Informazione Finanziaria per Italia, che dev’essere sempre avvertita in caso di trasporto di importanti quantità di oro.

Una multa salatissima

Il cittadino è stato sanzionato e l’oro sottoposto a sequestro amministrativo, a garanzia del pagamento della sanzione che verrà elevata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una multa decisamente salata. Nella migliore delle ipotesi, sarà pari al 10% del valore dell’oro trasportato, quindi 5.100 euro. Nella peggiore, per il cittadino, sarà del 40%, quindi 20mila e 400 euro.

Valuta e oro trasportati illegalmente: 280 sanzioni in un anno

In tema di valuta, nell’anno 2020, sono stati sanzionati oltre 280 passeggeri, dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli in Italia. Si è trattato perlopiù di viaggiatori diretti verso i paesi del Nord Africa, che trasportavano nei loro bagagli somme superiori a 10mila euro per le quali è prescritto l’obbligo di presentazione della dichiarazione. Complessivamente, è stato fermato il trasporto di valori non dichiarati per 558mila euro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste