attenzione

Guida sicura, con neve servono prudenza e attrezzatura adeguata

L’inverno è arrivato davvero: è opportuno montare i cosiddetti «pneumatici da neve»

Guida sicura, con neve servono prudenza e attrezzatura adeguata
30 Dicembre 2020 ore 14:48

Guida sicura, ora è davvero importantissima. Ci siamo, il «generale inverno» è arrivato, imbiancando le strade di diverse regioni del nord Italia. E con il nuovo anno il meteo sembra indicare l’arrivo di precipitazioni nevose anche per il nostro territorio. Di conseguenza è molto importante non farsi trovare impreparati. Per tutti gli automobilisti questo si traduce nell’utilizzo di pneumatici invernali e della massima prudenza possibile alla guida. Con neve, ghiaccio e asfalto bagnato non si scherza.

Guida sicura e gomme invernali

Parecchie persone infatti assolveranno l’obbligo di legge in vigore dal 15 novembre circolando con le catene a bordo, preferendole alle gomme da neve. Tuttavia, queste ultime generano importanti vantaggi non solo quando la coltre bianca conquista l’asfalto, ma anche quando ghiaccio, basse temperature e pioggia la fanno da padroni. In sostanza gli pneumatici invernali, se si parla di montaggio omogeneo (4 gomme), consentono la mobilità in sicurezza per tutto l’inverno, senza dover montare dispositivi supplementari di aderenza. Si otterranno infatti comportamenti omogenei sugli assi, mantenendo stabilità in curva e frenata. Attenzione poi agli pneumatici riportanti il pittogramma alpino: sono in grado di offrire prestazioni superiori in termini di aderenza, motricità e frenata nelle condizioni critiche, mantenendo allo stesso tempo buone prestazioni anche su strada asciutta.

Si riduce lo spazio di frenata

Federpneus fornisce anche dei dati interessanti riguardanti lo spazio di frenata. In caso di neve, con una temperatura vicina allo 0°, fondo stradale innevato e una velocità di 40 km/h, lo spazio di frenata di uno pneumatico invernale si riduce fino al 50% in meno rispetto a quello di uno pneumatico normale, estivo. Il confronto regge anche in caso di pioggia, con temperatura inferiore ai 7°, fondo stradale bagnato e ad una velocità più elevata, intorno ai 90 km/h: con gli pneumatici invernali lo spazio di frenata si riduce fino al 15%.

Attenzione massima al volante

Accanto all’attrezzatura adeguata è fondamentale comportarsi nel modo corretto al volante, soprattutto in caso di nevicata in corso. Significa manovrare con delicatezza e prudenza sia lo sterzo che l’acceleratore, entrambi da utilizzare con fluidità, senza scatti o variazioni improvvise. Niente movimenti bruschi dunque, perché potrebbero far perdere aderenza agli pneumatici. Va da sé che la velocità di crociera, con asfalto ricoperto di neve, deve calare vistosamente. Un buon consiglio può anche essere quello di circolare con una marcia superiore a quella tradizionale: una volta raggiunta la velocità adeguata è bene scalare alla marcia più alta, evitando così il possibile slittamento delle ruote. Altro suggerimento importante riguarda la frenata: meglio frenare in anticipo, tenendo le ruote dritte e ovviamente aumentare le distanze di sicurezza. Tutto questo in condizioni di circolazione su strade pianeggianti: se invece si deve salire o scendere sarà utile sfruttare il freno motore.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste