Menu
Cerca
per il sociale

Torna “La spesa che fa bene” alla ricerca di associazioni

Iperal raccoglie le candidature delle organizzazioni di volontariato per il 2021, anche quest’anno il montepremi complessivo sarà di 250mila euro.

Torna “La spesa che fa bene” alla ricerca di associazioni
Glocal news 01 Febbraio 2021 ore 18:19

Ritorna anche per questo 2021 “La spesa che fa bene – Iperal per il sociale”. L’iniziativa benefica promossa da Iperal con la Fondazione AG&B Tirelli Onlus, che si svolgerà nei prossimi mesi di marzo e aprile. Anche quest’anno il montepremi sarà di 250 mila euro, da distribuire fra le 190 associazioni di volontariato che saranno selezionate a partecipare.

Come funziona La spesa che fa bene

I 250 mila euro del montepremi saranno ripartiti tra le associazioni secondo graduatorie per ogni bacino territoriale, stilate tenendo conto delle preferenze che verranno espresse dai clienti. Settemila euro andranno alla prima classificata, cinquemila alla seconda, quattromila alla terza, tremila alla quarta.  Le associazioni dal quinto al decimo posto riceveranno duemila euro, e mille andranno a quelle dall’undicesimo al ventesimo posto. Dalla ventunesima posizione a scendere è previsto un premio pari a 500 euro.

A chi si rivolge

Il contest è dedicato a tutte le Associazioni di volontariato, non lucrative, di utilità sociale e agli Enti del Terzo Settore operanti nei territori dove Iperal è presente con la propria struttura di vendita. La fase di presentazione delle candidature all’iniziativa potrà avvenire nel periodo compreso tra l’1 febbraio e il 21 febbraio 2021. La domanda potrà essere presentata esclusivamente tramite la compilazione di un apposito modulo sul sito di Iperal per il sociale, dove sono elencati tutti i requisiti necessari alla registrazione e le modalità di iscrizione.

Il commento dello staff Iperal

Il Responsabile comunicazione di Iperal Alessandro Pizzen ha sottolineato:

“Con questa iniziativa vogliamo premiare chi si impegna per gli altri, ma anche dare visibilità e valore all’opera che queste associazioni svolgono nelle nostre comunità locali. I contributi che metteremo a disposizione ci consentiranno di soddisfare le richieste crescenti da parte delle associazioni. Lasceremo come sempre ai clienti la facoltà di scegliere i destinatari. Insieme potremo aiutare tante associazioni meritevoli, grazie alle quali, le persone che si trovano in uno stato di grande bisogno, migliorano la qualità della loro vita”.

La mission di La spesa che fa bene

Il progetto è un’occasione per le associazioni di farsi conoscere, di evidenziare e sottolineare il valore della propria attività. Permette quindi di dare valore al contributo indispensabile, che ogni giorno si trovano a svolgere le realtà di volontariato all’interno e per la comunità. L’iniziativa ha dunque una molteplice finalità. Far conoscere la missione di ciascuna onlus, dando ai clienti una fotografia importante del terzo settore sul territorio, ma anche premiarne l’impegno.

Tutte le informazioni sulle modalità di iscrizione all’iniziativa sono disponibili sul sito internet www.iperal.it e sull’apposita sezione della app.