Menu
Cerca
Regione Lombardia

Pronti 140 milioni per la capitalizzazione e l'investimento

Guidesi: primi in Italia per impegno economico a favore dello sviluppo

Pronti 140 milioni per la capitalizzazione e l'investimento
Glocal news 13 Maggio 2021 ore 14:06

Ricapitalizzare le Micro, Piccole e Medie Imprese lombarde con 140 milioni di euro complessivi e dare loro la possibilità di rinvestire. È questa la decisione assunta dalla Giunta di Regione Lombardia. Un provvedimento pilota per tutto il Paese che consentirà al tessuto imprenditoriale di rafforzare la propria struttura patrimoniale. Saranno possibili progetti di riconversione e lo sviluppo aziendale, anche finalizzati alla valorizzazione del capitale umano, la transizione digitale e green, nonché l’attrazione investimenti e il back shoring.

Stabilizzare le imprese per spingerle ad investire

Un impegno economico unico in Italia, per spingere gli investimenti e la ripresa, di cui ha parlato l'assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi:

“Oggi giochiamo il carico! Questo strumento permetterà alle nostre PMI e ai nostri professionisti di stabilizzarsi e di poter investire. Oggi è un giorno importante i cui frutti lì vedremo a medio lungo termine, facciamo una grande cosa ma è giusto perché siamo una grande regione. Inoltre, mettiamo a disposizione anche uno strumento per investire attraverso Finlombarda con nostre garanzie e mi aspetto che grazie alla patrimonializzazione anche le banche accompagnino e supportino totalmente le nostre aziende agli investimenti. Sono 140 milioni di euro investiti nelle imprese e quindi investiti nel lavoro. È la squadra della Lombardia: imprenditori ingegnosi, lavoratori eccellenti e la regione. Dopo la delibera approvata presenteremo lo strumento prima della sua applicazione, alle associazioni di categoria, al tavolo competitività del prossimo lunedì 17 maggio”.

Il provvedimento

La misura è riservata alle Micro, Piccole e Medie Imprese con sede legale e/o operativa in Lombardia e si sviluppa su due linee.

La prima è riservata alle MPMI costituite nella forma di impresa individuale ovvero società di persone che decidono di trasformarsi in società di capitali. A queste verrà riconosciuto un contributo a fondo perduto pari al 30% dell’aumento di capitale sottoscritto e versato. Sempre in questa linea sono ammessi anche i liberi professionisti che abbiano avviato l’attività professionale da almeno 12 mesi.

La seconda linea invece è riservata alle PMI che sono già costituite nella forma di società di capitali e che prima di presentare la domanda di partecipazione abbiano deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 75mila euro. A queste, oltre al contributo a fondo perduto, sarà data la possibilità di richiedere anche un finanziamento a medio-lungo termine. Al fine di sostenere il programma di investimenti e assistito da una garanzia regionale.

Un impegno da 2,5 miliardi

È questa una delle misure che rientra nel pacchetto economico messo a punto da Regione Lombardia per una cifra che supera i 2,5 miliardi di euro derivanti da risorse proprie, statali, europee e quelle gestite da Finlombarda: un esempio che anche il Governo nazionale potrebbe apprestarsi a seguire.