Menu
Cerca
Il futuro da pre(te)ndere

L’esperienza del 5G in Lombardia e l’impulso dell’Europa

Sabrina Baggioni di Vodafone Italia, ha esposto i dati delle sperimentazioni delle tecnologie 5G fatte in Lombardia e i vantaggi derivati

Glocal news 24 Febbraio 2021 ore 11:18

La connessione 5G apre ad un futuro in cui le nuove tecnologie derivate potrebbero concretamente migliorare lo stile di vita dei cittadini in ogni aspetto. A sostenerlo è Sabrina Baggioni direttore del Programma 5G di Vodafone Italia, durante il suo intervento per il webinar Il futuro da pre(te)ndere per la digitalizzazione. Il secondo appuntamento realizzato dal gruppo editoriale Netweek in collaborazione con l’ufficio di Milano del Parlamento Europeo.

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVENTO

Le potenzialità del 5G

Dalla sanità al turismo, non c’è settore che non venga impattato dalle possibili implicazioni della tecnologia 5G. Dal 2019 le diverse compagnie hanno avviato sul territorio italiano numerose sperimentazioni. Allo scopo di capire come le nuove tecnologie potrebbero migliorare la vita delle persone e le innovazioni che porterebbero per le imprese. Vodafone in particolare si è occupata della sperimentazione che ha investito la città di Milano e che ha raccolto incredibili risultati.

“Il 5G oltre a rappresentare un nuovo capitolo per la digitalizzazione delle imprese, apre anche ad una nuova era di servizi ed esperienze per cittadini e consumatori. Con la sperimentazione avviata a Milano abbiamo testato come queste tecnologie portino benefici a tutti i settori, dalla sanità all’industria, dalla Pubblica amministrazione ai trasporti, dall’energia al turismo, dalla scuola alla cultura, dall’agricoltura al commercio. Registrando una riduzione degli incidenti, oltre che delle polveri sottili, e un aumento della sicurezza e di accesso ai servizi e alla cultura. A fronte di evidenze in campo abbiamo però una bozza di PNR che vede solo lo 0,5% di risorse dedicate alla banda larga e al 5G. Per avere una copertura totale sul territorio, che permetta l’utilizzo di queste innovazioni, sono necessari investimenti molto più importanti, oltre alla necessità di un efficiente settore di ricerca e sviluppo. Next Generation Eu è un’opportunità fantastica per creare questa piattaforma digitale e non possiamo perderla” ha spiegato Baggioni.

Le risposte delle Onorevoli

Alle interrogazioni fatte dalla Baggioni hanno risposto le Onorevoli Eleonora Evi (Verdi) Silvia Sardone (Lega). Le quali si sono concentrate sull’analizzare le potenzialità del 5G e su come l’Europa dovrebbe investire in questo settore.

“E’ evidente che la digitalizzazione offra all’Europa e all’Italia la possibilità di migliorare concretamente la vita dei cittadini. La transizione digitale è un elemento imprescindibile di una più ampia transizione a un modello di sviluppo più sostenibile. Ciononostante è importante che nello sviluppo di queste tecnologie, accanto al tema della cyber security entri anche quello della safety. Ovvero di uno studio dell’effettiva sicurezza, di queste tecnologie. Oggi una serie di ricercatori mettono in guardia rispetto ai potenziali effetti soprattutto sulla biodiversità. Prima di installare capacità 5G a onde millimetriche bisogna avere piena conoscenza delle conseguenze che l’utilizzo di queste tecnologie può avere” ha spiegato l’On. Evi

L’On. Sardone, ha poi concluso dicendo:

“Penso che sia giusto accelerare l’installazione delle infrastrutture 5G. Bisogna però stare attenti a non dimenticarsi del paese reale. Con la DAD abbiamo visto ragazzi lasciati senza connessioni o senza dispositivi, e a riguardo siamo già troppo in ritardo. Una connessione capillare stabile e veloce sarà fondamentale per la ripresa del tessuto imprenditoriale. Inoltre è fondamentale facilitare il rapporto tra pubblica amministrazione e utente, che è il nostro tallone d’Achille. Dobbiamo creare una rete stabile e veloce, che sia accessibile a tutti, rendendola un fattore abilitante, cittadini e imprese. La vera e completa transizione digitale avverrà solamente se i cittadini si sentiranno sicuri nell’utilizzare le nuove tecnologie”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli