Giornale dei Navigli > Senza categoria > Allarme polpette avvelenate al Bosco in città
Senza categoria Rozzano Sud Milano -

Allarme polpette avvelenate al Bosco in città

Si invita a prestare la massima cautela, in quanto sono tuttora in corso gli accertamenti del caso.

polpette avvelenate

Allarme polpette avvelenate al Bosco in città.

Allarme polpette avvelenate al Bosco in città

OPERA – Padroni dei cani preoccupati per l’allarme polpette avvelenate nel polmone verde del Bosco in città, in prossimità dell’uscita per via San Bernardo.

Di corsa dal veterinario

La segnalazione è partita dal padrone di un cane che, secondo quanto ha diffuso sui social, ha dovuto portare di corsa dal veterinario il suo amico a quattro zampe perché aveva ingerito una strana polpetta. “Dopo tutti gli accertamenti dobbiamo ora aspettare gli esiti per garantire che il cucciolo sia completamente fuori pericolo”, annuncia il padrone.

Isolata l’area e prelevate le polpette

Immediati i controlli dei tecnici comunali e della polizia locale che ha provveduto a isolare l’area e a prelevare dall’erba le polpette. Sono ora in corso le analisi per verificare il contenuto delle polpette e se possano contenere veleno. Per ora, l’area è stata delimitata da un nastro ed è vietato l’accesso. “A seguito delle segnalazioni relative alla presenza di presunte polpette avvelenate all’interno del Bosco in città – annuncia il sindaco Antonino Nucera sui social –, gli uffici comunali stanno provvedendo alla rimozione delle stesse e al ripristino dell’area interessata, in attesa che la competente Ats esegua i rilievi. Si invita a prestare la massima cautela, in quanto sono tuttora in corso gli accertamenti del caso. Vi terremo aggiornati”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente