Giornale dei Navigli > Senza categoria > Cane investito e ucciso, l’appello del Comune per trovare il responsabile
Senza categoria Trezzano -

Cane investito e ucciso, l’appello del Comune per trovare il responsabile

“Chiunque avesse assistito al fatto è pregato di contattarci", scrivono dal Comune.

Cane investito e ucciso

Cane investito e ucciso, l’appello del Comune per trovare il responsabile.

Cane investito e ucciso, l’appello del Comune per trovare il responsabile

CUSAGO – “Siamo scioccati e indignati”. Inizia così il post pubblicato dallo Sportello per i Diritti degli Animali del Comune di Cusago e diffuso dall’Amministrazione.

Il messaggio dal Comune

“Ci ha scritto una cittadina di Cusago per chiederci aiuto – prosegue il post –. Il suo cane è stato investito, e ucciso sulla pedana che conduce ai box del condominio e il conducente dell’auto non ha soccorso né il cane né la donna che nel frattempo era giunta correndo a soccorrerlo urlando per chiedere aiuto”.

Mancato soccorso

La vicenda, secondo la ricostruzione dello Sportello, si è verificata giovedì scorso in un condominio di Milano Visconti (Aldo Moro). “La signora ha continuato a urlare finché i vicini sono scesi ad aiutarla ma ormai era troppo tardi. Il cane è morto – proseguono nel racconto della tragedia –. A quanto sembra colui o colei che lo ha investito non ha fatto un plissé, è salito/a in casa sua come se nulla fosse. A parte lo choc nel sentire questo racconto, l’omissione di soccorso è un fatto inaccettabile”. “Certamente si è trattato di un tragico incidente e non certo un fatto volontario, ma chi fugge di fronte alle proprie responsabilità è punibile amministrativamente con una sanzione pecuniaria e nei casi più gravi si può arrivare anche al penale. Sì, perché il mancato soccorso di animali, oltre a sottostare agli obblighi previsti dal Codice della Strada, può essere punito ai sensi dell’articolo 544-ter del codice penale in quanto vero e proprio “maltrattamento di animali”.

L’appello

Per questo reato la condanna arriva alla reclusione dai 3 ai 18 mesi, o in alternativa, la multa da pagare va da euro 5mila a euro 30mila. Se l’animale muore per le lesioni riportate a causa dell’incidente, la pena aumenta automaticamente”. In ultimo, i responsabili dello sportello lanciano un appello: “Chiunque avesse assistito al fatto è pregato di contattarci, perché vogliamo fornire alla signora tutto l’aiuto e l’assistenza possibile”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente