Giornale dei Navigli > Salute > Quando prendere gli antibiotici? Guida all’uso

GDL Salute

Salute
0 commenti.

Quando prendere gli antibiotici? Guida all’uso

Negli ultimi anni il loro consumo è in crescita ma un utilizzo sconsiderato alla lunga ne vanifica l’efficacia

Scritto da:

Quando prendere gli antibiotici? Il farmacista di fiducia mette in guardia dal loro abuso. Le statistiche parlano chiaro: nell’ultimo decennio, infatti, il ricorso a questo tipo di medicinali è aumentato in Europa. Ecco dunque cinque consigli a salvaguardia dell’individuo e della popolazione.

Quando prendere gli antibiotici?

Non prenderli in caso di raffreddore e influenza perché non sono efficaci contro i virus che provocano queste malattie, ma contro i batteri. Prendili solo dietro prescrizione medica. Segui esattamente tempi e modi indicati dal medico. Non interrompere il trattamento prima. Non cambiare spontaneamente antibiotico. E ancora, bisogna ricordare che gli antibiotici sono farmaci preziosi. Per questo dovrebbero essere usati in modo consapevole, senza abusarne perché perderebbero la propria efficacia. Un uso scorretto degli antibiotici può rendere più forti i batteri riducendo le armi a disposizione per combatterli.

Alcuni oggi sono inefficaci

Purtroppo, infatti, già oggi, molti antibiotici sono diventati inefficaci e questo è molto grave. Il fenomeno dell’antibiotico-resistenza può assumere dimensioni preoccupanti: già oggi alcuni batteri sono diventati più difficili da debellare e ciò sta limitando, in alcuni casi, le soluzioni terapeutiche. In caso di utilizzo, gli antibiotici potrebbero provocare sgraditi effetti collaterali. In questi casi il farmacista di fiducia saprà consigliare opportuni integratori naturali.

L’articolo Quando prendere gli antibiotici? Guida all’uso proviene da Salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente