Giornale dei Navigli > Politica > Maggioranza compatta a Buccinasco: Mozione di sfiducia? Una barzelletta
Politica Buccinasco -

Maggioranza compatta a Buccinasco: Mozione di sfiducia? Una barzelletta

Questa mozione è una barzelletta e li rende ridicoli agli occhi della città.

Maggioranza compatta

Maggioranza compatta a Buccinasco: Mozione di sfiducia? Una barzelletta.

Maggioranza compatta a Buccinasco: Mozione di sfiducia? Una barzelletta

BUCCINASCO – La mozione di sfiducia ha unito i consiglieri di opposizione, è vero. Ma anche quelli di maggioranza, allontanando così definitivamente lo spettro del commissariamento, a meno di voltafaccia dell’ultimo minuto. Ma è un’ipotesi lontana, considerando la dichiarazione di fiducia che i consiglieri schierati al fianco di Rino Pruiti hanno espresso sul documento presentato da Forza Italia, BucciRinasco, Movimento Cinque Stelle e Lega.

La lista Noi di Buccinasco

“Un sindaco si sfiducia per corruzione, negligenza, vicende deplorevoli legate al mattone e al non rispetto delle leggi – commenta la lista civica Noi di Buccinasco –. Questa mozione è una barzelletta e li rende ridicoli agli occhi della città. Non abbiamo tempo da sottrarre al lavoro per i cittadini e abbiamo troppo rispetto del nostro ruolo per cedere alle loro provocazioni. Se vogliono rendersi ridicoli, lo facciano da soli”.

Il PD buccinaschese

Compatti anche tra le fila del Pd: “Quando abbiamo letto il documento ci siamo domandati: a cosa serve? Noi del Pd – commenta il segretario del partito, Simone Mercuri – stiamo lavorando sul piano del diritto allo studio, sulla riqualificazione delle palestre, sul palazzetto sportivo, sui lavori nelle scuole, sull’inclusione e disabilità e sulla sicurezza. Quindi, ci chiediamo, a che serve un atto del genere? Lo capiremo, forse, in consiglio comunale”.

Il presidente Martina Villa

Non aggiungono altro i dem, ma il presidente del consiglio comunale Martina Villa ci tiene a specificare che “i consiglieri di opposizione non hanno alcun senso di responsabilità. come si può anche solo pensare di commissariare un Comune per la terza volta, con i precedenti di Buccinasco, per un inutile battibecco su Facebook? Il Consiglio che convocherò per discutere questa mozione avrà un costo, soldi pubblici spesi inutilmente. Lavoriamo instancabilmente per portare avanti azioni concrete per il futuro di Buccinasco. Sono atteggiamenti come questo che fanno perdere alle persone la fiducia nella politica. I cittadini vogliono vederci parlare del futuro della città, le chiacchiere fine a se stesse stancano presto. Questa mozione – conclude – è uno spreco di tempo e denaro pubblico che ridicolizza tutto il Consiglio”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente