Giornale dei Navigli > Politica > A due mesi dalle elezioni il primo candidato sindaco: è Lidia Reale
Politica Rozzano -

A due mesi dalle elezioni il primo candidato sindaco: è Lidia Reale

Ieri sera Reale ha fatto un resoconto dell’attività svolta negli ultimi cinque anni e ha annunciato la propria candidatura.

lidia reale

A due mesi dalle elezioni il primo candidato sindaco: è Lidia Reale.

A due mesi dalle elezioni il primo candidato sindaco: è Lidia Reale

BASIGLIO – A due mesi dalle elezioni amministrative (in calendario il 10 giugno) è stato presentato il primo candidato: è Lidia Reale, già vice sindaco della Giunta Patrone con le deleghe a Cultura, Istruzione, Politiche sociali e Welfare. Ieri sera, nella sala (piena, oltre 200 persone) del centro culturale Il Mulino di Vione, Reale ha fatto un resoconto dell’attività svolta negli ultimi cinque anni e ha annunciato la propria candidatura.

Le parole della candidata

“Non consegneremo il nostro Comune nelle mani dei costruttori”, ha assicurato il vice sindaco che ha deciso di puntare tutto sulla “salvaguardia del territorio”. Obiettivo per Reale è “il protagonismo dei cittadini, con i quali condividere la destinazione delle risorse del bilancio e lo sviluppo del territorio. Oltre al potenziamento della qualità dei servizi”, con un occhio attento per i cittadini in difficoltà.

Non sono mancate stoccate all’indirizzo dei rivali sul ring della campagna elettorale: “Assistiamo alla creazione di liste civiche – ha detto Lidia Reale – che non sono altro che l’alter ego di qualche partito o coalizione. Ma anche, e forse soprattutto, liste portatrici di interessi particolari, non certo dei cittadini. La nostra sarà formata solo da persone che non devono rispondere a logiche di partito, che condividano i miei stessi valori e la mia passione per il bene comune. Con loro intendo stipulare un patto che è basato soprattutto sulla fiducia. Perché, insieme, dobbiamo andare oltre le nostre ideologie e mettere al centro le nostre idee. Puntando a un modello di governo capace di ascoltare, di confrontarsi, di assumersi la responsabilità di decidere”.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente