Giornale dei Navigli > Politica > Giunta Bottero, Valerio Grassi lascia la poltrona di assessore: “Una scelta sofferta”
Politica Trezzano -

Giunta Bottero, Valerio Grassi lascia la poltrona di assessore: “Una scelta sofferta”

La decisione dovuta a ragioni famigliari e lavorative

valerio grassi

Giunta Bottero, Valerio Grassi lascia la poltrona di assessore: “Una scelta sofferta”.

Giunta Bottero, Valerio Grassi lascia la poltrona di assessore: “Una scelta sofferta”

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Una decisione sofferta, un po’ per tutti. Per il sindaco, Fabio Bottero, che perde un elemento importante in Giunta. Per i cittadini che si sono affezionati, soprattutto ai suoi progetti, alle idee e alla determinazione con cui ha portato avanti cose belle a Trezzano, quelle che saranno ricordate. Per lo stesso assessore, che ha deciso di lasciare la poltrona per “ragioni famigliari e lavorative”, come ha spiegato.

Era assessore alla cultura

Valerio Grassi era assessore alla Cultura, Biblioteche, Sport e tempo libero, Innovazioni tecnologiche e sviluppo. Suoi progetti e percorsi importanti, come l’idea dell’osservatorio astronomico a Trezzano, sostenuto e supportato dal Circolo Astrofili (il secondo più grande di Milano e Provincia, dopo quello del Planetario di Milano). Un luogo che proietterebbe Trezzano (grazie a un investimento fatto con i fondi recuperati dagli sponsor) tra le stelle, in collegamento con la Nasa e con i centri aerospaziali. Un’idea che coinvolge le scuole, dagli alunni più piccoli, che saranno affascinati dall’osservazione delle stelle, a quelli del vicino liceo scientifico di Corsico, che potranno avere uno strumento in più per il percorso di studi (in ottica lavorativa, magari). Suo anche l’impegno per dare nuova vita a quel pianoforte di inizio Novecento ritrovato nei sotterranei della scuola. E ancora sua la determinazione di riportare con moto d’orgoglio (è il caso di dirlo) i due esemplari di Moto Guzzi che dopo oltre 30 anni sono tornati a rombare (uno è esposto al palazzo comunale, l’altro è stato dato alla protezione civile come supporto veloce nelle missioni).

Le iniziative dell’assessorato di Grassi

Non è tutto: l’assessorato di Grassi si è impegnato in iniziative di rilievo, come le Notti bianche, i festival di graffiti, le rassegne teatrali per i bambini, quelle musicali, l’università della terza età, il rilancio della scuola di musica, della biblioteca e del centro sportivo. I trezzanesi non dimenticheranno neanche l’esibizione della roccia lunare proveniente dalla missione Apollo 17, presentata a Trezzano in presenza del Console Generale degli Stati Uniti a Milano, Ambasciatore Philip T. Reeker. Degni di nota anche gli interventi in campo tecnologico con passi avanti importanti in ambito informatico e hi-tech. Insomma, progetti interessanti, idee lungimiranti e voglia di fare ancora. Sì, perché Grassi lascia la poltrona ma vuole continuare con passione a seguire idee e percorsi iniziati, con la voglia di migliorare Trezzano anche in un futuro lontano dalla poltrona di assessore.

I motivi delle dimissioni

“Lascio l’incarico – spiega Valerio Grassi – con la serenità di aver sempre operato esclusivamente per il bene della città, avviando e portando avanti progetti importanti per Trezzano. Oggi i nuovi incarichi che mi sono stati affidati in ambito professionale non mi permetterebbero di seguire al meglio la vita amministrativa trezzanese: passo il testimone al sindaco e alla Giunta, con la consapevolezza di affidare le mie deleghe a compagni di strada di grande valore a cui non mancherà il mio appoggio, sebbene non faccia parte più formalmente dell’esecutivo. Ringrazio i dipendenti comunali con cui ho collaborato quotidianamente. Mi hanno fornito un imprescindibile e fondamentale supporto nell’obiettivo di rendere sempre più viva e partecipata la nostra città”.

I ringraziamenti del sindaco

Un importante contributo per Trezzano, secondo le parole del sindaco Fabio Bottero: “Ringrazio Valerio per il suo impegno in Giunta, è stato per noi importante e ha contribuito alla crescita di Trezzano in campo culturale e tecnologico. Ci lascia un’eredità più che positiva e ci auguriamo, e ne siamo certi, che continui a seguire la nostra attività amministrativa, non facendo mai mancare il suo contributo alla Giunta “Ringrazio Valerio per il suo impegno in Giunta, – dichiara il sindaco Fabio Bottero – è stato per noi importante e ha contribuito alla crescita di Trezzano in campo culturale e tecnologico. Ci lascia un’eredità più che positiva e ci auguriamo, e ne siamo certi, che continui a seguire la nostra attività amministrativa, non facendo mai mancare il suo contributo alla Giunta – che resterà quella attuale, senza nuovi ingressi -. Apprezzo in modo particolare la sua serietà: dà le dimissioni pensando al bene di Trezzano”.

Il saluto di Grassi ai trezzanesi

“Lascio il territorio profondamente mutato – conclude Grassi – ma al contempo sono anche io un uomo differente, avendo dedicato negli ultimi quattro anni le mie energie verso la città e i cittadini ho compreso i numerosi problemi e le innumerevoli sfaccettature della vita amministrativa. Un enorme bagaglio di esperienze per la mia nuova carriera lavorativa per chi, come me, proveniva dal mondo della ricerca accademica. La mia gioia più grande non è quella di essere ricordato per quello che ho fatto o per quello che non ho portato a termine, ma di aver cercato di creare dei processi virtuosi che sopravvivano anche al termine del mio mandato”. E ricorda la bella storia del pianoforte ritrovato, come simbolo di una vita amministrativa dedicata alla cultura, in ogni sua forma, proiettata al futuro: “Un domani – racconta Grassi – le mie figlie ascolteranno, o magari suoneranno, Beethoven da un pianoforte ormai più che centenario. Non sarà importante chi ha pensato di restituirlo alla vita e alla città, la cosa più bella è che la città potrà continuare a gioire della sua musica”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente