Giornale dei Navigli > Politica > Elezioni a Rozzano, Marco Macaluso lascia il Partito Democratico
Politica Rozzano -

Elezioni a Rozzano, Marco Macaluso lascia il Partito Democratico

Prima le dimissioni da segretario del Pd, per “questioni famigliari”, come aveva spiegato, ora “scrivo una nuova storia”.

Elezioni a Rozzano

Elezioni a Rozzano, Marco Macaluso lascia il Partito Democratico.

Elezioni a Rozzano, Marco Macaluso lascia il Partito Democratico

ROZZANO – Prima le dimissioni da segretario del Pd, per “questioni famigliari”, come aveva spiegato, ora “scrivo una nuova storia”.

Scrivo una nuova storia…

Marco Macaluso ha deciso di lasciare il Partito Democratico e lo fa con una lunga lettera dove spiega le motivazioni: “Non c’è nel mio animo leggerezza nello scrivere queste righe. Nei mesi scorsi sono stato il protagonista inconsapevole di molte storie che sono state scritte lasciando sfogo e spazio solamente alla creatività ed alla fantasia di chi le inventava. Sin da prima delle vacanze estive. Senza poi che nessuno me ne chiedesse conto o senza che io dessi conferma. Oggi sono io che scrivo e che vi scrivo, e questa storia, la mia nuova storia, comincia da qui: lascio il Partito Democratico. Non lascio senza strappi nell’animo, perché se mi guardo indietro vedo tanta fatica e tante battaglie, vedo riunioni, discussioni, vedo documenti in cui una sola virgola poteva cambiare il contesto del discorso, vedo difficoltà a volte affrontate da solo, ma per colpa sicuramente solo mia, vedo campagne per le elezioni, entusiasmo, dolore, delusioni e soprattutto vedo persone, amici e compagni, e tanta passione in tutti e non vi scorderò mai. Perché ognuno di voi dai più giovani ai più anziani mi hanno insegnato qualcosa, anche nel silenzio”.

Le delusioni

Macaluso parla di delusioni, per come “sia stata mal interpretata una mia vicenda personale e familiare, che richiedeva comprensione sin dal principio, senza che dovessi ad oggi giustificare l’accaduto. Mi spiace prima di tutto perché ho sempre creduto di trovarmi in un gruppo familiare, ma sono io che sbaglio e che mi illudo. Spesso nella conduzione da solo del PD di Rozzano ho chiesto aiuto senza trovarne”. L’ex segretario parla anche dei circoli del PD: “I militanti meriterebbero molto di più che essere utilizzati solo come forza lavoro per i gazebo e per volantinare. Gli elettori e i militanti non sono i mozzi di un peschereccio, utili solo a calare le reti e a tirarle su al momento opportuno, portando i voti in barca, per poi essere rimandati in stiva al momento di scegliere la rotta da seguire. Preferisco, allora, ripartire da una piccola barca, dove la presenza e l’equilibrio costante di tutto l’equipaggio è fondamentale alla tenuta stessa del gruppo. Altrimenti si affonda”.

Il nuovo progetto politico per Rozzano

“Nei mesi scorsi sono stato avvicinato da alcuni ragazzi del territorio, uomini e donne, persone interessanti, coinvolgenti, pieni di motivazione e con idee forti. Ognuno di loro con una personalità di un certo spessore, sia culturale che etico e morale. Ognuno di loro con una provenienza e una storia politica diversa anche dalla mia, alcuni anche alla prima esperienza. Hanno creduto in me, ed io in loro, ed oggi insieme stiamo gettando le basi per costruire un progetto politico nuovo. Ognuno di noi arriva da un percorso diverso, ciò che ci portiamo dietro è la passione per la nostra città, Rozzano, nonché un consistente bagaglio di valori fondamentali condivisi. Sarà una sfida nuova, ed anche se la strada sarà tutta in ripida salita, questo non ci spaventa. Il nostro punto di forza sarà quello di non andare solamente a caccia di voti, ma di idee e progetti, ed attorno a quelli costruire la nostra identità”.

Infine, i ringraziamenti

Infine, i ringraziamenti: “alla Segretaria Metropolitana del PD Milano Silvia Roggiani e al Consigliere Regionale Pietro Bussolati per tutte le volte che mi hanno ascoltato, ed infine, ma non per importanza, al sindaco Barbara Agogliati per l’esperienza politico amministrava permessa”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente