Giornale dei Navigli > Politica > Il Comune aumenta Irpef, in Consiglio è scontro
Politica Buccinasco -

Il Comune aumenta Irpef, in Consiglio è scontro

Lega e BucciRinasco hanno votato contro il nuovo Regolamento. Il sindaco: "un aumento di pochi euro in cambio di più servizi".

Comune aumenta Irpef

Il Comune aumenta Irpef, in Consiglio è scontro.

Il Comune aumenta Irpef, in Consiglio è scontro

BUCCINASCO – Lega e BucciRinasco hanno votato contro il nuovo Regolamento per l’Irpef comunale, durante l’ultimo consiglio comunale. Non piace ai banchi dell’opposizione la decisione del Comune di modificare le aliquote perché “aumentare le tasse in un comune virtuoso, come spesso il sindaco non manca di sottolineare, significa che c’è uno spreco di risorse e una gestione poco accurata dei soldi dei cittadini”, dichiara il consigliere leghista Manuel Imberti.

Il consigliere Imberti

Aggiunge: “Anni fa il sindaco Pruiti aveva attaccato l’allora Amministrazione Cereda in tema aumento delle tasse dicendo: “quando si sprecano i soldi pubblici finisce sempre così, la Giunta dopo aver sprecato le risorse comunali adesso mette le mani in tasca i cittadini” Ecco, è la stessa cosa che ora sta facendo lui”.

La replica dal Comune

Si parla dell’aumento dell’Irpef: “A distanza di sei anni l’Amministrazione ha deciso di rivedere le aliquote in modo da aumentare il gettito incidendo in modo modesto sulla tassazione individuale”, dicono dal Comune, specificando che “non cambierà nulla per le fasce più deboli della popolazione: chi ha un reddito fino a 15mila euro non pagherà nulla. Per chi ha un reddito da 15 mila a 28 mila euro l’aliquota passerà da 0,5% a 0,65%; da 28 mila a 55 mila da 0,6% a 0,7%; da 55 mila a 75 mila da 0,7 a 0,75%. Chi ha un reddito superiore avrà un’aliquota dello 0,8%”.

Il sindaco Pruiti

Per il sindaco Rino Pruiti “restano comunque aliquote molto basse e inferiori all’Irpef regionale o a quanto è dovuto in altri Comune, con un aumento di centesimi o pochi euro al mese per tutti, a fronte dell’incremento delle spese necessarie per i servizi e della diminuzione di entrate fino a oggi garantite, come quella derivante dal canone di concessione della rete gas metano. La nuova normativa nazionale, infatti, ha introdotto la gestione non più a livello comunale”.

Dove andranno i soldi in più?

Grazie all’aumento, “per la prima volta, come è giusto e come già avevamo annunciato in campagna elettorale – aggiunge il primo cittadino –, potremo sostenere le scuole paritarie di Buccinasco: Nova Terra e materna parrocchiale don Stefano Bianchi. Ma anche finanziare il trasporto e il sostegno scolastico degli studenti con disabilità, borse di studio, progetti sportivi e inclusivi”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente