Giornale dei Navigli > Politica > Commissione Segre, il centrodestra in Regione dice no
Politica Naviglio grande Sud Milano -

Commissione Segre, il centrodestra in Regione dice no

Il Pd aveva proposto di istituire in Regione una delegazione simile a quella voluta da Liliana Segre e approvata al Senato.

Commissione Segre

Commissione Segre, il centrodestra in Regione dice no.

Commissione Segre, il centrodestra in Regione dice no

MILANO – Con 42 voti contrari e 30 a favore, il Consiglio regionale della Lombardia ha respinto la proposta del Pd di istituire una commissione consiliare speciale. Un’iniziativa a contrasto “dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza”, un po’ come quella approvata in Senato, proposta dalla senatrice a vita Liliana Segre.

Contrario il centrodestra, favorevoli Pd e M5S

Se in Senato il centrodestra si era schierato compatto astenendosi dal voto ma la proposta era passata comunque, in Regione ha pesato la maggioranza: Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, gruppo Misto hanno votato contro, impedendo alla proposta di essere approvata. Pd, M5S e altri consiglieri di opposizione hanno invece votato compatti per il sì.

La dichiarazione del consigliere dem Bussolati

“Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia non si sono smentiti e hanno bocciato la nostra proposta. Questo accade dopo la vergognosa astensione in Parlamento sulla commissione proposta da Liliana Segre. La maggioranza a trazione leghista ha perso l’occasione di correggere la rotta e dimostrare di voler condurre in modo unitario una battaglia contro il dilagare di fenomeni di intolleranza soprattutto, ma non solo, via social network. Noi chiediamo che ci sia un impegno di tutti per isolare i comportamenti e le frange violente e razziste e abbiamo fatto il possibile per avere un voto unanime alla mozione, ma dobbiamo prendere atto che questo non è successo”, lo sfogo di Pietro Bussolati.

Approvata invece la mozione del M5S per invitare la senatrice a un incontro con i consiglieri

Anche Monica Forte del Movimento Cinque Stelle ha presentato una mozione, questa volta approvata a larga maggioranza (tre voti contrati, Fratelli d’Italia e Gruppo misto): “È grande la soddisfazione per un voto non scontato – commenta Forte –. La mozione che ho presentato oggi in Consiglio è stata approvata a larghissima maggioranza con un testo che, dopo lunghe trattative, ha accolto le proposte di integrazione delle altre parti politiche. La senatrice a vita Liliana Segre verrà invitata qui in Consiglio Regionale per una visita istituzionale e per manifestarle tutta la stima e la profonda solidarietà per le ignobili aggressioni di cui è stata oggetto e il nostro profondo rispetto per la sua storia sulla quale non è tollerabile alcuna forma di negazionismo e sottovalutazione. Con questo voto abbiamo condiviso l’impegno di rifiutare l’odio e di accettare le differenze. Non era scontato ma è un segnale di condivisione importante”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente