Giornale dei Navigli > Motori > Test di guida autonoma in California per Bosch e Daimler

GDL Motori

Motori
0 commenti.

Test di guida autonoma in California per Bosch e Daimler

Nel 2019 un'importante città della Silicon Valley diventerà sede del primo progetto pilota di collaudo

Scritto da:

Test di guida autonoma, ora sono realtà. Bosch e Daimler accelerano lo sviluppo della guida completamente autonoma e senza guidatore (livello SAE 4/5) per le aree urbane e stanno decisamente tracciando una nuova rotta. I due partner hanno scelto la California come sede dei test pilota per il collaudo della prima flotta di prova. Nella seconda metà del 2019, Bosch e Daimler offriranno ai clienti un servizio di navetta con veicoli autonomi su percorsi selezionati in una metropoli della California. L’operatore per questa prima flotta di prova e del servizio di mobilità basato su app sarà Daimler Mobility Services. Il progetto pilota dimostrerà in che misura i servizi di mobilità quali il car sharing (car2go), il ride-hailing (mytaxi) e le piattaforme multimodali (moovel) possano essere connessi in modo intelligente per plasmare il futuro della mobilità.

Test di guida autonoma, il ruolo di NVIDIA

I partner inoltre hanno scelto l’azienda americana di tecnologia informatica NVIDIA come fornitore della piattaforma di intelligenza artificiale su cui si baserà la rete di centraline elettroniche. Per lo sviluppo di un sistema di guida per veicoli a guida totalmente autonoma e senza guidatore, Bosch e Daimler si affidano all’esperienza in campo automotive accumulata nel corso di decenni. In cui hanno introdotto innovazioni solide e affidabili per il mercato. Le aziende condividono la stessa filosofia. “Il fattore decisivo è l’introduzione di un sistema sicuro, affidabile e maturo” ha dichiarato Michael Hafner, a capo dell’Automated Driving di Daimler AG. “La sicurezza è la priorità numero uno. Ed è il tema costante in tutti gli aspetti e le fasi di sviluppo rivolti all’avvio della produzione in serie. Nel dubbio, l’accuratezza viene sempre prima della velocità”.

L’obiettivo è la produzione di serie

“Sviluppare la guida autonoma per portarla a un livello che consenta la produzione in serie è come una gara di decathlon”. Parola di Stephan Hönle, Senior Vice Presidente della Business Unit Automated Driving di Robert Bosch GmbH. “Non basta essere bravi in uno o due settori. Occorre essere altamente competenti in tutte le discipline, come noi. Solo allora potrà essere possibile portare la guida autonoma nelle strade e nelle città in sicurezza”.

L’articolo Test di guida autonoma in California per Bosch e Daimler proviene da motori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente