Giornale dei Navigli > Motori > I vantaggi degli pneumatici invernali

GDL Motori

Motori
0 commenti.

I vantaggi degli pneumatici invernali

Si guadagna in termini di sicurezza e performance. E attenzione alle sanzioni amministrative in cui si può incappare

Scritto da:

Quali sono i vantaggi degli pneumatici invernali? Domanda da un milione di dollari: perché montarli? Perché non affidarsi esclusivamente alle catene da tenere nel bagagliaio e da montare all’occorrenza? La risposta è piuttosto semplice perché quando le temperature scendono al di sotto dei 7° la situazione è gestibile molto più facilmente con le gomme da neve, piuttosto che con il treno estivo. Le gomme che compongono quest’ultimo infatti quando il freddo si fa sentire si induriscono, peccando in termini di performance e conseguentemente in sicurezza. Pensiamo poi al fenomeno dell’aquaplaning: le gomme invernali garantiscono una maggiore capacità di espulsione dell’acqua, generando dunque benefici per la stabilità della guida. In sostanza serve intendere l’acquisto di un secondo treno di pneumatici come un investimento. Considerando che il nostro treno primario (quello presente al momento dell’acquisto dell’auto) raddoppierà la sua durata nel tempo.

I vantaggi degli pneumatici invernali

Andiamo poi ad analizzare quali sono le sanzioni amministrative per chi non rispetta l’obbligo di circolare con pneumatici invernali o catene a bordo: si va da un minimo di 41 ad un massimo di 168 euro nei centri abitati fino; oppure da 84 a 335 euro riferendosi ad autostrade, strade extraurbane principali o assimilate. Se la multa viene poi pagata entro cinque giorni dall’accertamento si ha diritto ad una riduzione del 30%. Da ricordare che alla multa si aggiunge la sanzione accessoria con la decurtazione di tre punti della patente e le forze dell’ordine hanno inoltre la facoltà di intimare il fermo del veicolo finché non verrà munito di dispositivi antisdrucciolevoli.

L’articolo I vantaggi degli pneumatici invernali proviene da motori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente