Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Violenza contro le donne | Stasera fa tappa a Cesano il Festival dell’ascolto
Cultura e turismo Cesano Boscone -

Violenza contro le donne | Stasera fa tappa a Cesano il Festival dell’ascolto

Con la pratica dell'ascolto – commenta l’assessore Ariis – cercheremo assieme agli esperti di trovare risposte e chiavi di lettura”.

festival dell'ascolto

Violenza contro le donne | Stasera fa tappa a Cesano il Festival dell’ascolto.

Violenza contro le donne | Stasera fa tappa a Cesano il Festival dell’ascolto

CESANO BOSCONE – La filosofia per tutti, come spunto di riflessione, di dialogo, di confronto. Fa tappa a Cesano la prima edizione del Festival dell’ascolto, la manifestazione promossa dalla Fondazione Filosofi lungo l’Oglio. Il tema è: “Disuguaglianze”.

Questa sera a Villa Marazzi

Ne parleranno la psicologa Maria Rita Parsi, il magistrato Fabio Roia e la scrittrice e direttrice del Festival Francesca Nodari. Stasera, alle ore 20.45, nella Sala delle carrozze di Villa Marazzi, ci si confronta sull’abuso di genere maschile e violenza contro le donne. Una manifestazione che ha come obiettivo il dialogo tra filosofi e pensatori, insieme a persone che hanno vissuto momenti di difficoltà e percorsi di vita dolorosi, attraverso le loro testimonianze.

Il commento dell’assessore Ariis

“La disuguaglianza tra i generi – commenta l’assessore alle Politiche di promozione culturale Paola Ariis – è quella che attraversa tutti gli strati sociali e porta, quando abusata, alla violenza verso le donne. Un disagio che sfocia in reati cui la società, per indifferenza ed emarginazione, non sa trovare una soluzione.

Con la pratica dell’ascolto – conclude l’assessore Ariis – cercheremo assieme agli esperti di trovare risposte e chiavi di lettura”. Disuguaglianze, che dà il titolo a questa rassegna, “è una parola chiave dei nostri tempi – aggiunge il sindaco Simone Negri –:  abbiamo bisogno di riflettere e di contaminarci con un pensiero nuovo”.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente