Giornale dei Navigli > Attualità > Venti anni senza Faber
Attualità, Cultura e turismo Buccinasco -

Venti anni senza Faber

Comincia venerdi la rassegna voluta dal Comune di Buccinasco per ripercorrere la carriera e rendere omaggio a De Andrè

faber

Venti anni senza Faber.

Venti anni senza Faber

BUCCINASCO – Si chiamava Faber. Vent’anni fa moriva Fabrizio De André, lasciando un vuoto incolmabile nel panorama della musica e del cantautorato italiano. Nessuno come lui, si dice. E hanno ragione i critici che di musica se ne intendono, i discografici, gli amici di una vita che tra Genova e Milano sono rimasti accanto al cantautore. È morto un mese prima di compiere 59 anni, affaticato da un tumore che lo ha costretto ad abbandonare le esibizioni sui palchi negli ultimi mesi di vita. Ma per chi ha avuto modo anche solo una volta di ascoltare le note e le parole dell’autore, Faber non è mai morto, vive nelle sue canzoni, “vecchie” di decenni ma attuali come fossero scritte oggi, ora. Uno stile garbato che si mescolava con la violenza della ribellione, Faber è riuscito a rinnovare e a dare nuova spinta alla musica italiana, rimanendo immortale.

La rassegna

Inizierà proprio l’11 gennaio, data che ha segnato la scomparsa di De André, la rassegna voluta dal Comune di Buccinasco per ripercorrere la sua carriera e rendere omaggio al poeta. Alle ore 20.30, all’Auditorium Fagnana di via Tiziano, verrà proiettato il film dal titolo “Fabrizio De André – principe libero” che narra la storia del sequestro del cantante e della sua compagna Dori Ghezzi nella loro tenuta agricola in Sardegna. Era il 27 agosto del 1979 e l’episodio ha segnato profondamente la vita della coppia. La pellicola, diretta da Luca Facchini e interpretata da Luca Marinelli, offre uno spunto di riflessione sulla carriera del cantautore.

La mostra fotografica

Sabato 12 gennaio l’appuntamento si sposta in biblioteca (sempre in via Fagnana) con un’esposizione di immagini ispirate ai versi di De André, anche quelli meno conosciuti. A interpretare attraverso le fotografie i brani e le frasi dell’autore, una collettiva di artisti che dietro l’obiettivo hanno immaginato di dare forma alle parole di Faber. Le fotografie sono di Mario Cuman, Elena Della Pozza, Gaetana Da Rin, Daniela Ferrari, Mirella Furlanello, Nicoletta Lavarda, Andrea Lomazzi, Stefano Molon, Giuseppe Pasetto, Attilio Pavin, Simonetta Pichi, Giorgia Pranovi, Giuseppe Tiso, Michela Tozzo, Antonio Visentin, Roberta Xausa. La mostra, dal titolo “Fabrizio De André – Versi per immagini” sarà inaugurata alle ore 18.30.

Il concerto

Infine, non poteva mancare la musica. Gli artisti Teo Manzo e Giorgio Cordini ricordano il cantautore genovese, ripercorrendo in un grande concerto (in Auditorium, alle ore 21) la sua vasta produzione artistica. Tutte le iniziative saranno a ingresso libero e sarà possibile lasciare un’offerta per una raccolta fondi destinata agli sfollati che vivono ancora in una situazione di difficoltà dopo il crollo del ponte Morandi di Genova dello scorso anno.

I consiglieri Bianchi e Parmesani

“La passione per le canzoni intramontabili di Fabrizio De André – spiegano i consiglieri comunali Claudia Bianchi e Stefano Parmesani, promotori della rassegna con l’assessorato alla Cultura – accomuna molti di noi attraversando le generazioni, proprio perché il patrimonio artistico di De André è universale. Avremo il privilegio di ospitare a Buccinasco il musicista Giorgio Cordini, che ha lavorato con De André per otto anni, sarà con noi sabato 12 gennaio, a raccontarci i suoi ricordi dopo l’uscita del suo libro ‘I miei otto anni con Fabrizio De André’ e in serata all’Auditorium terrà un grande concerto insieme a Teo Manzo. Tanti linguaggi artistici diversi, tra parole, immagini e musica, per rendere omaggio a un artista che non smetteremo mai di ascoltare”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente