Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > RAFFAELLA CARRA’: Natale e dintorni VIDEO
Cultura e turismo Naviglio grande -

RAFFAELLA CARRA’: Natale e dintorni VIDEO

Musica, donne e rivoluzione culturale; Paola Gallo ne ha parlato con la Raffa nazionale

raffaella carrà

RAFFAELLA CARRA’: Natale e dintorni .

RAFFAELLA CARRA’: Natale e dintorni

MILANO – Ogni volta che è Natale è  il ritorno discografico di Raffaella Carrà che, accanto ad alcuni classici come White Christmas, Feliz Navidad, Happy Xsmas (War is over) che diventa un valzer per sua stessa ammissione e Jingle Bell Rock “perchè un brano così non poteva mancare” aggiunge anche canzoni di speranza (Halleluja) e di colore (La Marimorena) e un inedito (Chi l’ha detto) firmato da Daniele Magro.

La presentazione

Ascoltare di nuovo le parole della Raffa nazionale (da piccolissima la imitavo davanti a uno specchio) dopo le numerose interviste condivise, durante la presentazione alla stampa è stato un grande piacere, perchè con una professionalità ed una lucidità uniche, è riuscita a raccontare non solo la scelta dell’album, ma anche la pasta con il tonno della vigilia di Natale imparata da Marcello MastroianniGiulio Andreotti incontrato sulle scale del palazzo reale spagnolo dove stava andando a ritirare un’importante onorificenza (da poco bissata con l’assegnazione del più alto riconoscimento civile spagnolo  di Dama al Orden del Mérito Civil) e tante altre chicche legate alle sue numerose ed incredibili esperienze televisive e cinematografiche.

La Raffa nazionale

Mai arrabbiata o malinconica ma sempre decisa e precisa, sottolinea la scarsa attenzione dell’Italia, rispetto alla Spagna, verso il lavoro da lei fatto in 50 anni ormai di carriera e su questo trova un consenso unanime nella platea, raccoglie lo scettro di icona gay che le viene riconosciuto (aggiungendo anche che non ha mai trovato nulla di male nell’amore omosessuale) e soprattutto dice che per Natale vorrebbe un regalo preciso: che il mondo smettesse di urlare e litigare. La vedremo in Tv da Carlo Conti e Fabio Fazio e in molti c’è la speranza che un patrimonio così importante possa essere raccontato e valorizzato ancora.

Le sue parole

A una donna così non potevo fare a meno di chiedere se si fosse resa conto di quanto rivoluzionario fosse stato il suo percorso e se si augurava che il suo disco potesse diventare uno standard per il Natale

Paola Gallo

Leggi il resto sul blog di Paola

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente