Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Picasso Metamorfosi, dal 18 ottobre a Palazzo Reale
Cultura e turismo Naviglio grande -

Picasso Metamorfosi, dal 18 ottobre a Palazzo Reale

Il ritorno a Milano nello stesso luogo che per primo ospitò Guernica.

Picasso Metamorfosi

Picasso Metamorfosi, dal 18 ottobre a Palazzo Reale.

Picasso Metamorfosi, dal 18 ottobre a Palazzo Reale

MILANO – Promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, la mostra è curata da Pascale Picard, direttrice dei Musei civici di Avignone. Il progetto presenta circa 200 opere tra lavori di Picasso e opere d’arte antica cui il grande maestro si è ispirato, provenienti da diversi musei.

Di nuovo a Milano

Le opere del grande maestro tornano nuovamente in città. La prima fra tutte fu l’esposizione di Guernica nella Sala delle Cariatidi nel 1953, un avvenimento eccezionale e un autentico regalo che Picasso fece alla città; seguì, a distanza di quasi mezzo secolo, una grande antologica nel settembre 2001, organizzata con la collaborazione degli eredi dell’artista; infine la rassegna monografica del 2012, che documentò in un grande excursus cronologico la varietà di tecniche e mezzi espressivi che caratterizzarono la produzione dell’artista spagnolo.

La mostra

Con Picasso Metamorfosi sarà l’antichità nelle sue diverse forme a declinarsi nelle mitologie reinventate da Picasso e presentate in sei sezioni con le opere del grande artista accostate a quelle di arte antica – ceramiche, vasi, statue, placche votive, rilievi, idoli, stele – che lo hanno ispirato e profondamente influenzato.

Il sindaco di Milano

“È indubbio che Picasso piaccia a Milano – ha dichiarato Beppe Sala – e che grazie allo studio e al lavoro dei curatori e degli organizzatori la proposta culturale sia sempre stata all’altezza delle aspettative. Per questo confidiamo che anche questa nuova esposizione a Palazzo Reale saprà sorprendere ancora, forte della qualità e del valore di un progetto che ha scelto il tema della mitologia come filo conduttore, per svelare aspetti ancora inediti della produzione di questo eccezionale artista”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente