Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > JAZZMI a Milano, 150 eventi e più di 500 artisti in 13 giorni
Cultura e turismo Naviglio grande -

JAZZMI a Milano, 150 eventi e più di 500 artisti in 13 giorni

Durerà fino al 13 novembre la manifestazione musicale che racconta il jazz in tutte le sue declinazioni.

JAZZMI a Milano

JAZZMI a Milano, 150 eventi e più di 500 artisti in 13 giorni.

JAZZMI a Milano, 150 eventi e più di 500 artisti in 13 giorni

MILANO – È in corso e durerà fino al 13 novembre JAZZMI, la manifestazione musicale ideata e prodotta da Triennale Teatro dell’Arte e dall’agenzia ed etichetta discografica Ponderosa Music & Art, in collaborazione con Blue Note Milano.
Oltre 150 eventi musicali, 100 location disseminate per la città e più di 500 artisti che animeranno Milano raccontando il jazz, la sua storia, i generi, le contaminazioni, il suo futuro, con un progetto davvero innovativo, nell’ottica di promuovere la conoscenza e la diffusione del jazz.

Il festival che racconta il jazz in tutte le sue declinazioni

A corollario della musica, che è la protagonista assoluta, sono previsti anche incontri, workshop, eventi particolari e novità.
Nei giorni 8, 9 e 10 novembre ci sarà “Jazzdo.it”, una sezione dedicata ad artisti, case discografiche, professionisti del settore, media, per discutere su alcuni aspetti economici, comunicativi e culturali del mercato musicale e con una particolare attenzione ad alcune tematiche come la distribuzione, il marketing digitale o l’insegnamento del jazz
in scuole e conservatori. Molto interessanti saranno le presentazioni di alcuni libri, come la biografia di Billie Holiday alla Libreria Colibrì o il libro “L’altra metà del jazz” in programma al Touring Club che racconta le voci di donne che hanno amato (e fatto) il jazz.

Tanti luoghi in programma per i concerti

Fanno poi parte della serie di eventi “Lacittàintorno” alcuni appuntamenti tutti da scoprire, come i concerti dell’Orchestra di via
Padova, nata dall’incontro tra musicisti con esperienze e sensibilità artistiche differenti e diventata un laboratorio multietnico di
confronto e sperimentazione; o come “Se le butti, te le suono”, in cui all’interno della Chiesetta del Parco Trotter il musicista Massimo Serra, che dal 2000 costruisce strumenti con materiali di riciclo, si esibirà in una performance multistrumentale.
Non manca una sezione dedicata al cinema, che si svolge presso lo spazio Anteo Palazzo del Cinema, tra cui il documentario che ripercorre la storia del Blue Note o il film sugli artisti della New York contemporanea.

Eventi jazz anche per i bambini

Oltre ad aperitivi, lezioni, eventi espressamente pensati per i bambini e persino sessioni di yoga accompagnate dalla musica, naturalmente sono tantissimi i concerti di artisti italiani e internazionali, molti dei quali a ingresso libero.
Il sito ufficiale: http://jazzmi.it/

Vincenza Formica

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente