Giornale dei Navigli > Attualità > Il 2019 è l’anno di ACHILLE LAURO: un libro, un film e ora il Festival di Sanremo
Attualità, Cultura e turismo Naviglio grande -

Il 2019 è l’anno di ACHILLE LAURO: un libro, un film e ora il Festival di Sanremo

Innovatore e precursore di nuove tendenze musicali, artistiche ed estetiche probabilmente a Sanremo ci sorprenderà.

Il 2019 è l’anno di ACHILLE LAURO: un libro, un film e ora il Festival di Sanremo.

Il 2019 è l’anno di ACHILLE LAURO: un libro, un film e ora il Festival di Sanremo

E’ curioso che il mio primo incontro tra gli  artisti in gara al Festival di Sanremo sia con Achille Lauro, uno dei concorrenti forse più lontani da me, per età e genere musicale. Eppure dice di essere “sotto con i Beatles” e lì  ci si può incontrare proprio oggi A day in the life.

Il suo background

E’ chiaro da subito che è arrivato alla manifestazione canora più famosa in Italia dopo un percorso personale e professionale importante per numeri, collaborazioni, evoluzione. A Sanremo con Rolls Royce non farà trap, non si vestirà d’amore, ma indosserà un pop in stile anni 70/80 che pare sorprenderà: “Facevo trap tantissimi anni fa, ma ho una formazione e una crescita diversa. Ho avuto di recente il privilegio di collaborare con una stella del pop come Anna Tatangelo (riarrangiamento di Ragazza di periferia) e l’idea di essere su quel palco con tante star mi stimola e mi gratifica. Sarà sicuramente un esame ma sono allenato da tante date live.

Parole in libertà

Le sue parole mi coinvolgono e incuriosiscono più dei tattoo sul suo viso. E’ proprio vero che il diverso mi stimola sempre, soprattutto se ha una storia da raccontare e ancora meglio se le sue premesse sono “Essere diversi ci ha salvato la vita. Gli angeli sono ancora seduti sulle panchine dove siamo conosciuti“. Classe 1990, periferia romana, degrado, voglia di riscatto, viene da subito notato dalla scena rap nazionale e già il primo mixtape Barabba (2013) è una pietra miliare e capostipite dell’underground. Ad ottobre 2017 firma per Sony Music e partecipa come concorrente al programma Pechino Express viaggiando con il suo produttore concittadino Edoardo Manozzi, conosciuto anche come Boss Doms,nella coppia de I compositori. E’ con il suo socio, che definisce geniale oltre che un amico da sempre, che firma tutti i suoi progetti.

I live

A maggio era al Concerto del Primo Maggio di Roma. Dopo il successo del suo ultimo album Pour l’amor, Lauro calca i palchi di tutta Italia con un tour lungo più di un anno, che lo porta sul palco del Circo Massimo, a Roma, per lo storico concerto di Capodanno.  La sua storia è molto ben scritta nel libro, dal titolo di chiara ispirazione Shakespeariana, Sono io Amleto “un viaggio psichedelico, visionario, malinconico e poetico nel mondo di Achille Lauro” 

Sanremo 2019

Lauro sarà dunque tra i protagonisti della 69° edizione del Festival di Sanremo, in gara con il brano Rolls Royce per conquistare il pubblico durante la mostra musicale più importante d’Italia. Dirige l’orchestra il Maestro Enrico Melozzi, violoncellista geniale  che  aumenta la mia curiosità e stima. Il nuovo album uscirà in primavera e dal 10 maggio  sarà  in tour  sui palchi dei più importanti club d’Italia.

Paola Gallo

Leggi il resto sul blog di Paola

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente