Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > El nost Milan, i Navigli saranno il “filo rosso” del corso di storia dell’arte del FAI
Cultura e turismo Naviglio grande -

El nost Milan, i Navigli saranno il “filo rosso” del corso di storia dell’arte del FAI

Verranno inoltre organizzate delle passeggiate che condurranno i partecipanti alla scoperta dei luoghi raccontati in aula.

El nost Milan

El nost Milan, i Navigli saranno il “filo rosso” del corso di storia dell’arte del FAI.

El nost Milan, i Navigli saranno il “filo rosso” del corso di storia dell’arte del FAI

MILANO – Davvero gremita l’Aula Magna dell’Università Statale di Milano in via Festa del Perdono, per la serata inaugurale e la presentazione del nuovo corso del Fai 2018/2019, che si è tenuta qualche settimana fa.

20 lezioni settimanali di storia e arte

Anche quest’anno, infatti, il Fondo Ambiente Italiano organizza, con il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia e con il contributo di Fondazione Cariplo, un ciclo di lezioni monografiche, dal titolo “El nost Milan”. A partire dallo scorso 14 novembre fino a fine maggio 2019, ben 20 incontri, con cadenza settimanale, per parlare di un tema molto caro ai milanesi: i Navigli. In occasione del dibattito sulla loro possibile riapertura – comunque la si pensi – il Fai ci accompagnerà in una passeggiata virtuale lungo le vie d’acqua, sia nei tratti ancora presenti e visibili, sia in quelli non più esistenti. Le lezioni di storia e arte, che saranno accompagnate da letture di brani da parte di attori, prendono spunto da un libro e da uno spettacolo teatrale: il saggio del 1987 di Dante Isella “La Milano dei Navigli” e la pièce che dà il nome al corso, messa in scena negli anni Cinquanta da Giorgio Strehler al Piccolo Teatro.

 

Itinerari alla scoperta dei luoghi storici di Milano

Ogni incontro sarà dedicato a uno specifico luogo, una via, un edificio, una porta – la Darsena, la Martesana, il Naviglio Grande o il Pavese, Porta Orientale o Porta Nuova o Romana, Palazzo Sormani e quello del Senato, il Verziere, la Ca’ Granda, San’Ambrogio o San Lorenzo, il Duomo e via Laghetto – di cui verrà approfondita, con il supporto di docenti ed esperti provenienti dal mondo accademico, la storia, gli aspetti artistici e urbanistici, attraverso il ricorso a materiale documentario, come fotografie e filmati, ma anche a spezzoni cinematografici, poesie e testi letterari lombardi, che spaziano da Bonvesin della Riva a Carlo Emilio Gadda, recitati dall’attrice Anna Nogara. Verranno inoltre organizzate delle passeggiate che condurranno i partecipanti alla scoperta dei luoghi raccontati in aula.

I costi del corso

L’intero corso, riservato agli iscritti Fai (ma è possibile iscriversi anche contestualmente), ha un costo di 159 euro (€ 89 per i giovani fino a 25 anni, e gratuita per gli studenti di Scienze dei Beni Culturali) ed è possibile partecipare a singole lezioni al costo di soli 10 euro (€3 per gli under 25).

Per informazioni sul calendario e sulle iscrizioni: faiarte@fondoambiente.it e www.fondoambiente.it/el-nost-milan

Vincenza Formica

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente