Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Buccinasco contro le mafie | Il 21 marzo la Giunta si riunisce in via Nearco
Cultura e turismo Buccinasco -

Buccinasco contro le mafie | Il 21 marzo la Giunta si riunisce in via Nearco

Un segnale, quello di riunire la Giunta proprio lì, che si inserisce nella bella rassegna che, ormai alla sesta edizione, è un appuntamento fisso del calendario amministrativo.

buccinasco contro le mafie

Buccinasco contro le mafie | Il 21 marzo la Giunta si riunisce in via Nearco.

Buccinasco contro le mafie | Il 21 marzo la Giunta si riunisce in via Nearco

BUCCINASCO – L’aveva promesso, ma era una promessa che aveva più la forma di un monito. “Se i coniugi Papalia rifiuteranno la proposta dei nostri legali e vorranno procedere in tribunale, noi daremo un segnale forte per dire che le istituzioni ci sono, lo Stato c’è, e non scende a compromessi”. Il sindaco Rino Pruiti era stato chiaro, e ora lo ribadisce. Quel segnale forte che voleva dare ha anche una data: il 21 marzo, giorno in cui sindaco, assessori e altri esponenti dell’amministrazione, insieme alle forze dell’ordine, riuniranno il consueto incontro di Giunta proprio in via Nearco al 6, nel cortile della villetta per metà confiscata alla famiglia Papalia.

Sul cortile che ora utilizzano i ragazzi dello Sprar, il progetto di accoglienza dei minori profughi di cui si prende cura Villa Amantea, i coniugi Papalia hanno avanzato la richiesta di poterlo usare. Ma la risposta del Comune è stata secca, grazie anche all’appoggio dell’intero consiglio comunale che si è schierato compatto al fianco del sindaco (non senza qualche polemica successiva tra i banchi dell’opposizione).

Nuova edizione della rassegna

MALANDRINEUn segnale, quello di riunire la Giunta proprio lì, che si inserisce nella bella rassegna “Buccinasco contro le mafie” che ormai alla sesta edizione è un appuntamento fisso del calendario amministrativo. Si parte domenica 18 marzo, con lo spettacolo “Malan’drine – Anche i Re Magi sono della ‘ndrangheta”, a cura di Francesco Forgione (presidente della Commissione parlamentare antimafia dal 2006 al 2008) e Pietro Sparacino che hanno debuttato con l’opera al Teatro Vittoria di Roma (all’Auditorium Fagnana di via Tiziano, alle ore 18, ingresso libero).

Il commento di Rosa Palone

“Siamo particolarmente orgogliosi – commenta l’assessore alla Cultura antimafia Rosa Palone – di ospitare a Buccinasco il teatro civile di Forgione e Sparacino che ci aiuterà a capire meglio la realtà in cui viviamo, a guardarla in faccia continuando a dire chiaramente da che parte stiamo: Buccinasco è contro le mafie. Lo affermiamo con il teatro, le letture, il cinema e il grande investimento per le attività nelle scuole tra spettacoli, laboratori, incontri, come quello dedicato agli alunni di terza media che hanno incontrato la guardia di finanza per parlare di reati economici”.

“Ognuno faccia il suo dovere”

“Particolarmente significativo quest’anno è il sottotitolo della rassegna Buccinasco contro le mafie, ispirato al giudice Giovanni Falcone: basta che ognuno faccia il suo dovere”, spiega il sindaco Rino Pruiti che mette a confronto passato (“quello fatto di indagini e processi per omicidi, sequestri, traffico di droga, movimento terra, inquinamento dei suoli”), e il presente (“nuovi arresti, latitanti, sequestri di appartamenti e importanti relazioni dei carabinieri che vivono il territorio”).

Tanti appuntamenti

Tanti gli appuntamenti della rassegna: da segnare in calendario, dopo lo spettacolo teatrale, la lettura in biblioteca dei nomi delle vittime innocenti delle mafie con l’accompagnamento musicale della Scuola civica di Musica “Alda Merini” (mercoledì 21 marzo, 18.30). Per l’occasione sarà inoltre presentata la sezione della biblioteca “Buccinasco contro le mafie”.

Francesca Grillo

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente