Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Progetti speciali di Bookcity 2018 per le Scuole e per il Sociale
Cultura e turismo Naviglio grande -

Progetti speciali di Bookcity 2018 per le Scuole e per il Sociale

Le quattro proposte rivolte a studenti e mondo del volontariato.

Progetti speciali di Bookcity

Progetti speciali di Bookcity 2018 per le Scuole e per il Sociale.

Progetti speciali di Bookcity 2018 per le Scuole e per il Sociale

MILANO – Nell’ambito di BookCity Milano 2018 vengono riproposti alcuni progetti speciali già presenti nelle passate edizioni e molto importanti per aiutare la diffusione della cultura in ambiti particolari e delicati.

BookCity per le Scuole

BookCity per le Scuole, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, coinvolgerà 1400 classi di scuole di Milano, della Città Metropolitana e persino di altre province lombarde, con iniziative volte a mettere in collegamento il mondo della scuola con quello dell’editoria e a promuovere la lettura; con il sostegno di Fondazione Cariplo, quest’anno viene arricchita l’offerta con le iniziative “Scuole senza frontiere” e “Lacittàintorno”.

BookCity Università

BookCity Università produrrà invece circa 150 tra mostre, letture, spettacoli e dibattiti rivolti agli oltre 230.000 studenti, molti dei quali stranieri, che frequentano gli atenei e le accademie milanesi, l’Università degli Studi, il Politecnico, la Bicocca, lo Iulm, la Bocconi, la Cattolica, l’Università San Raffaele, lo Ied, il Conservatorio Giuseppe Verdi, l’Accademia di Belle Arti di Brera, il Naba, la Civica Scuola Interpreti e Traduttori, l’Istituto Marangoni: il palinsesto è frutto del lavoro e del contributo di docenti, bibliotecari e degli stessi studenti.

BookCity Young

Si svolgerà nelle biblioteche di Milano e hinterland il programma di BookCity Young, esclusivamente pensato per bambini e ragazzi, con letture ad alta voce, giochi, laboratori, volti a favorire la sperimentazione e la creatività dei più piccoli.

BookCity per il Sociale

E non mancherà BookCity per il Sociale, un ricco programma rivolto al mondo invisibile o sommerso delle persone più deboli e in difficoltà. Oltre agli eventi che si svolgeranno presso gli enti di volontariato e nelle Case delle Associazioni dei diversi Municipi, vanno ricordati due importanti percorsi: quello dedicato al tema della cura e della terapia, indirizzato ai degenti, con incontri che si terranno in alcuni ospedali, quali Niguarda, Fatebenefratelli, Humanitas, Istituto dei Tumori, Circolo Culturale dei Ciechi, San Carlo; e il secondo rivolto ai detenuti delle carceri di San Vittore, Bollate, Opera e Beccaria, con esperienze di lettura e scrittura per creare un’opportunità di incontro e impegno comune, e altresì un’occasione di collegamento tra il dentro e il fuori.

Giallistica a Bookcity

Tutte le sfumature del giallo, del thriller e del noir a BookCity: è questo uno dei generi più amati dai lettori e al quale il programma della manifestazione dedica davvero ampio spazio, con appuntamenti per tutti i gusti. Due sedi ne diventano specifici poli tematici, con importanti autori e con un occhio di riguardo ai romanzi milanesi e alla scrittura al femminile: il Collegio San Carlo di via Zenale e il Circolo Arci di via Bellezza.

Nel primo, venerdì 16 Antonella Boralevi ci parlerà di “Il coraggio al femminile. Parlare di donne alle donne”; mentre sabato, Elda Lanza, Hans Tuzzi e Bruno Gambarotta si confronteranno su “Non gialli, ma romanzi con morto. Scrivere oltre i confini di genere”. Davvero ricco il palinsesto degli incontri al Circolo Arci Bellezza. Sabato, Raul Montanari approfondirà l’attualità con “Tra vecchi e nuovi volti del male. La mala education ai tempi del cyber bullismo”; Annarita Briganti e Cristina Cassan Scalia presenteranno un nuovo filone della giallistica con “Sicilia in giallo”; “Delitto sotto il sole” ci farà conoscere due autori liguri, Bruno Morchio e Renzo Bistolfi; Massimo Bernardini, giornalista e conduttore, presenterà l’ultimo romanzo della scrittrice Ben Pastor nell’incontro “Dietro le quinte dell’attentato a Hitler”; e Andrea Fazioli racconterà, insieme a Cecilia Lavopa di Contorni di Noir, i suoi romanzi di ambientazione elvetica in “Perché gli svizzeri muoiono felici?”.

La domenica di Milano in giallo

Domenica, due eventi con Luca Crovi “Crimini in libreria. Indagini editoriali sul giallo” e “Il giallo è una cosa seria(l)” e poi alcuni appuntamenti tutti dedicati a Milano: “Milano in giallo. Dalla cronaca ai romanzi”; “Il libro Cuore e la casa di ringhiera” con Francesco Recami; e, accompagnato da musiche dal vivo, “Il fascino senza scampo della Milano noir” con gli scrittori Piero Colaprico e Piergiorgio Pulixi. Tra i tanti eventi sul genere in altre sedi, è d’obbligo segnalarne almeno alcuni: al Castello Sforzesco, “Fenomenologia del Barlume” e “Leonardo da Vinci: scienziato, pittore, scultore e… investigatore”, entrambi con Marco Malvaldi; al Circolo Filologico Milanese “Ombre sulla città: la Milano criminale” con Tullio Barbato. Alla Triennale, “I bastardi di Pizzofalcone” con Maurizio De Giovanni e Isabella Ragonese, letture accompagnate dal sassofono di Marco Zurzolo; Alessia Gazzola svelerà la nuova avventura di Alice Allevi in “I diamanti sono i peggiori nemici delle donne”; Gianni Biondillo e Marco Balzano converseranno sulla Milano noir; Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo dibatteranno sul tema “Il nuovo noir italiano comincia dalle donne”.

Leggi anche Bookcity Milano 2018, al via la settima edizione

Leggi anche Le mostre di Bookcity 2018, quali visitare

Leggi anche Bookcity Rozzano, undici appuntamenti per grandi e piccoli

Vincenza Formica

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente