Giornale dei Navigli > Cultura e turismo > Babbo Natale turco espulso, il nuovo graffito provocatorio di TvBoy
Cultura e turismo Naviglio grande -

Babbo Natale turco espulso, il nuovo graffito provocatorio di TvBoy

"Permesso di soggiorno negato per Babbo Natale, nessuno si ricordava più che San Nicola arrivava dalla Turchia" spiega TvBoy.

Babbo Natale turco espulso

Babbo Natale turco espulso, il nuovo graffito provocatorio di TvBoy.

Babbo Natale turco espulso, il nuovo graffito provocatorio di TvBoy

MILANO – Un nuovo graffito, spuntato in zona Tortona a Milano e destinato a far discutere. Proprio nei giorni in cui al Mudec è in corso La street art di Bansky al Mudec da Novembre – FOTO mostra a dedicata all’artista e writer inglese Banksy, famoso per  le sue opere spesso connotate da uno sfondo satirico che trattano argomenti universali come la politica, la cultura e l’etica, ecco comparire un graffito, anzi due per essere precisi  del  collettivo artistico TvBoy, già famoso per il bacio tra Salvini e Di Maio.

Official-Unofficial

Il primo è stato realizzato proprio all’ingresso del Mudec, e mostra un ragazzo incappucciato che accoglie il pubblico insieme ad una delle icone dell’artista inglese, il topolino, anteponendo le due lettere “UN” alla scritta “OFFICIAL”, ironizzando così sul fatto che la mostra non è autorizzata dall’artista. “Beh, la street art non è autorizzata – spiega TvBoy – ma una mostra autorizzata espone opere non autorizzate, quindi siamo in un paradosso”.  Ecco quindi Banksy incappucciato, di schiena, e un cartello con la cornice, con la scritta ufficiale dove lui ci aggiunge UN facendolo diventare Unofficial.

Babbo Natale espulso

La seconda, a pochi passi, mostra invece un poliziotto che ricorda nel fisico il ministro dell’Interno Matteo Salvini mentre porta via un Babbo Natale in manette.  Il senso di questo secondo intervento lo si legge nel post che l’artista ha fatto poi su Facebook: “Permesso di soggiorno negato per Babbo Natale, nessuno si ricordava più che San Nicola arrivava dalla Turchia”, spiega TvBoy per poi aggiungere in un’intervista a Repubblica: “Molti pensano che la leggenda di Babbo Natale sia nordica, invece papà Natale era San Nicola, bizantino, le sue reliquie vennero rubate in Turchia e poi portate a Bari”.

Il Babbo Natale migrante ha già cominciato a fare il giro del web, ad essere fotografato e postato su tante bacheche da chi ne appoggia il messaggio politico e vuole farlo girare anche per dare un  significato più profondo alle prossime feste natalizie.

TG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente