Giornale dei Navigli > Cucina > Pasqua a tavola, il ruolo dei fiori

GDL Cucina

Cucina
0 commenti.

Pasqua a tavola, il ruolo dei fiori

Dal narciso al giglio passando le orchidee. Ognuno ha il suo significato e impreziosisce la Pasqua a tavola

Scritto da:

Pasqua a tavola, qual è il ruolo dei fiori? La tavola del giorno di festa dovrà essere gradevolmente colorata per rendere omaggio. Chi celebra la Pasqua con un senso religioso, può utilizzare il narciso, un fiore di questa stagione che è stato incoronato a simbolo della Pasqua nelle celebrazioni cristiane per la sua capacità di rappresentare la rinascita e l’auspicio di felicità e gioia promessa dalla resurrezione di Gesù.

Pasqua a tavola

Sempre alla sfera religiosa appartiene il Giglio, uno dei simboli della Passione di Cristo che con il suo colore bianco rappresenta il candore e la purezza di Gesù. Immancabile in questo periodo il ramo d’ulivo che viene benedetto durante la Domenica delle Palme celebrata la domenica prima di Pasqua.

E poi ancora…

Sempre gradite sulla tavola o negli angoli della casa sono le calle e le orchidee, eleganti, discrete e di rara bellezza. Colorati, freschi e profumati sono i tulipani rossi che simboleggiano la rinascita della natura. Anche i giacinti ben si adattano alla tavola pasquale per la freschezza che emanano.

L’articolo Pasqua a tavola, il ruolo dei fiori proviene da Cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente