Giornale dei Navigli > Cronaca > Vandalizzata la casa del latte dell’Azienda Agricola Bonetti di San Giuliano
Cronaca San Donato Sud Milano -

Vandalizzata la casa del latte dell’Azienda Agricola Bonetti di San Giuliano

I malviventi si sono feriti durante il furto con scasso.

Vandalizzata la casa del latte

Vandalizzata la casa del latte dell’Azienda Agricola Bonetti di San Giuliano.

Vandalizzata la casa del latte dell’Azienda Agricola Bonetti di San Giuliano

SAN GIULIANO MILANESE – Forzata e vandalizzata la casa del latte nell’area mercato di via Matteotti a Peschiera. È successo nella notte tra domenica 6 e lunedì 7 gennaio.

Colpo alla casa del latte, ladri feriti

Cercando di manomettere il distributore i malviventi molto probabilmente si sono anche feriti viste le macchie di sangue rinvenute sul posto. Resta ancora da capire se siano riusciti a portare via anche del denaro e da quantificare l’entità del danno.

L’Azienda Agricola Bonetti

La casa del latte era stata installata nel 2013 dall’Azienda Agricola Bonetti di San Giuliano Milanese che adesso pensa di abbandonare definitivamente la cittadina di Peschiera come conferma il titolare Roberto:  «Non è la prima volta che subiamo danneggiamenti del nostro distributore automatico ma questa volta i danni sono ingenti e pesanti. Il distributore di Peschiera non ha mai fatto grandi numeri. Fra le altre cose  il Comune non ha mai preso in considerazione la nostra richiesta di uno sconto sulla tassa occupazione spazio pubblico e sulla concessione patrimoniale. Ora con i danni da ripristinare il gioco non vale più la candela. Ci dispiace, ce ne andremo». L’azienda agricola sangiulianese  ha creduto convintamente nel progetto culturale di ridurre gli imballi e di  promozione della cosiddetta “filiera corta” tanto è vero che solo nella zona intorno a San Giuliano  ha installato una decina di distributori di latte crudo alla spina.

I distributori di latte crudo

Il probetto dei distributori del latte sono nati con l’idea di permettere ai consumatori di poter incontrare l’alta qualità del latte fresco al giusto prezzo, che solamente il rapporto con i produttori può garantire. In questo modo ogni persona può avere del latte fresco appena munto nel proprio frigorifero, avendo però sempre l’accortezza di conservarlo in maniera corretta e di consumarlo in massimo due giorni. Il latte crudo ha il vantaggio di essere un prodotto integro e di mantenere inalterati i suoi componenti (proteine, vitamine, grassi) che verrebbero in parte denaturati con il trattamento termico di sanificazione della pastorizzazione. Inoltre, è un prodotto naturale e proprio perché ha una filiera corta e una vita breve, può essere appropriatamente considerato “fresco”, da differenziare dal latte pastorizzato fresco, in quanto non subisce alcun trattamento termico di sanificazione, al di là della bollitura prima del consumo a scopo cautelativo, e la conservazione in frigorifero.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente